6.4 C
Tollegno
sabato, Novembre 27, 2021
spot_img

Ecuador Birdwatching e relax da Quito a Papallacta a Guango

Centro e SudamericaEcuador Birdwatching e relax da Quito a Papallacta a Guango

Sulle Ande in Ecuador birdwatching e relax, ma occorre prepararsi al freddo.

Sono solo 4 anni che rimandiamo il viaggio in Ecuador birdwatching e relax sono i nostri obiettivi (ed ovviamente la fotografia).

Finalmente è venuta l’ora di visitare Guango Lodge, Cabana San Isidro, Papallacta e altre destinazioni.  Dopo un’attenta (e mai sufficiente) preparazione giungiamo a destinazione. Ecco.. scesi dall’aereo ci attende Quito. All’aeroporto che dista circa 40 minuti dalla città chiamiamo un taxi, senza sorprese ci porta a destinazione al nostro Hotel.

Siamo oltre i 3.000 metri e si sente. Per il freddo e per il fiato corto. La città non è nulla di entusiasmante, arrampicata sulle rive di una montagna. In lontananza si vede il vulcano Cotopaxi che con un’altitudine di 5.872 m s.l.m. è la seconda montagna più alta dell’Ecuador, per questa volta non ci andiamo.

Papallacta e Guango Lodge.. arriviamo..

Ecuador birdwatching pappalacta quito guango lodge -1
La strada per Quito – Ecuador

Oltre i 4000 metri al passo Papallacta nelle terre dell’orso.

Dopo quito passiamo dal passo Papallacta, per la Riserva Ecologica Cayambe-Coca. Ci sono molti cartelli di avvisi sugli orsi (si tratta dell’orso dagli occhiali – Tremarctos ornatus), ma non ne vediamo. Forse dovuto all’altitudine, che raggiunge i 4.145 metri, lungo la vecchia strada panoramica non riusciamo a vedere tantissimi uccelli, complice il fatto che non abbiamo molto tempo e che l’altezza si fa sentire rendendo impegnativa la passeggiata. A questo si aggiungono poi  il freddo ed il vento che spingono gli animali e gli uccell a stare al riparo. Ma la vista è comunque molto suggestiva.

CAYAMBE COCA PARCO NAZIONALE ECUADOR
Cayambe Coca Parco Nazionale in Ecuador

Lungo la strada ci fermiamo al lago Papallacta appena sotto il passo, vicino alle Terme di Papallacta. Questo lago provvedeva un tempo al fabbisogno idrico di Quito. Sotto la trada che ci passa accanto corre però l’oleodotto proveniente dall’Amazzonia. Nel 2003 una fuoriuscita di materiale provocò un grave inquinamento, rendendo il lago di fatto inservibile a fini idrici e non più balneabile (e l’inquinamento perdura tutt’oggi).

La giornata non è buona.. nessun avvistamento.

Birdwatching Ecuador papallacta quito guango lodge -1
Foresta in Ecuador

Le foreste andine a queste altitudini sono perennemente immerse nella nebbia a causa dell’elevata umidità che causa frequenti piogge.

E finalmente arriviamo a Guango Lodge

E finalmente eccoci alla nostra prima meta in Ecuador birdwatching, camminate ed un po’ di relax qui a Guango Lodge.

Non fa molto caldo. Complice anche la pioggia il clima è un po’ rigido, fra i 10 e i 12 gradi umidi.. Però il posto è molto bello.

Il nostro obiettivo primario in questo luogo è il colibrì becco a spada (ensifera ensifera – sword-billed hummingbird) e subito si presenta puntuale come un orologio, insieme a molte altre specie di colibrì (anche se pensavo di vederne molti di più – come quantità totale, non come diversità di specie).

[/fusion_text][fusion_text]

Ecuador Birdwatching: non solo colibrì a Guango Lodge

Il brutto tempo non ci ha impedito di fare qualche bella escursione intorno a Guango lodge, ma senza grossi avvistamenti. Anche i colibrì sono stati un po’ restii a farsi vedere. Tanto che pur avendo predisposto un bel set fotografico non sono riuscito a fare foto soddisfacenti.

Ma Guango non è solo colibrì, anche altri uccelli hanno fatto capolino in mezzo alla foresta, con protagonisti i trogoni maschio e femmina, oltre alla star, la Pitta formichiera corona rossiccia (Chestnut crowned antpitta, Grallaria ruficapilla) timido uccello del sottobosco molto difficile da vedere perché vive a terra e vola raramente.

Per quanto riguarda il set fotografico rimandiamo a Mindo.. quindi seguite il blog per saperne di più sull’Ecuador, visto che andremo fino alla foresta Amazzonica.

Per ora godetevi altre immagini..

[/fusion_text][fusion_text]

E le orchideee?

Ci sono un sacco di orchidee, alcune molto piccole e speciali.. le mie foto non rendono loro giustizia e ve le risparmio, ma dal vivo sono uno spettacolo..

Se vuoi qui puoi vedere alcune foto di orchidee, del mio viaggio in Costa Rica.

SalvaSalva

Per saperne di più su Centro e Sudamerica

Prima di tutto il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! Puoi anche provare la nuova lista di viaggio interattiva, veloce e personalizzabile con il tuo stile.

Il Centro ed il Sud America sono destinazioni imperdibili, dove la natura e la cultura si fondono in maniera superba.

Scopri il Costa Rica, dove la natura è protagonista! Puoi vedere splendide fotografie dei colibrì, scoprire le tartarughe del parco Tortuguero o ammirare le splendide piante ed i fiori del Costa Rica.

Un po' di avventura? Prova a cercare l'oro in un villaggio del Darien con gli indigeni Embera a Panama e a scoprire la favolosa natura di questa destinazione.

Se questo non ti basta scopri la foresta amazzonica in Ecuador, il parco Yasuni, un'esperienza che difficilmente ti lascerà indifferente

Se vuoi esplorare in modo più mirato puoi trovare un elenco degli articoli su Centro e Sudamerica oppure scegliere dagli argomenti presenti a fondo pagina.

Altrimenti puoi cominciare la tua ricerca da qui:

Arrivederci presto!

Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere