1.4 C
Tollegno
domenica, Novembre 28, 2021
spot_img

Oulu e la Finlandia centrale in primavera

EuropaOulu e la Finlandia centrale in primavera

Visita ad Oulu e Finlandia Centrale

Sono stato a visitare Oulu e la Finlandia centrale nella primavera 2013. Il clima purtroppo non era quello attesa e l’inverno non mollava ancora la presa.

Appoggiata sulla costa ovest. Capoluogo della omonima provincia, si trova nell’Ostrobotnia settentrionale, presso la foce dell’Oulujoki, sulle rive del Golfo di Botnia. E’ la sesta città della Finlandia.

Oulu è sia il centro commerciale che amministrativo della Finlandia Centrale, ed è riconosciuta come una città tecnologica. Tralasciando questi dati, doverosi Oulu è interessante sotto il profilo naturalistico per diversi motivi, soprattutto per la sua centralità come punto di appoggio, ma anche perché molto vicina alla baia di Liminka.

Liminganlahti

La baia di Liminka (Liminganlahti in finlandese) è un importante  zona umida protetta riconosciuta internazionalmente con con una ricca avifauna, soprattutto durante le stagioni migratorie, quando arrivano enormi stormi di oche, gru e cigni selvatici. Fotografi naturalisti arrivano da tutto il mondo per fotografare gli uccelli della baia, nei riti dellaccoppiamento.

Punto di appoggio per queste attività è il Liminganlahti Visitor Centre Tel. int. +358 (0)40 832 1781 (liminganlahti(at)metsa.fi).

Prima però di addentrarmi nella Finlandia centrale alla ricerca di specie esotiche (!) mi sono “concesso” una visita alla cittadina.

Isolette e ponti

La città si estende su un’area , che include una serie di isole collegate tra loro da ponti, anche se le principali attrazioni sono raccolte nel raggio di poche centinaia di metri.

Dalla stazione dei treni si può camminare lungo la Kirkkokatu, la strada principale con un famoso tratto pedonale chiamato Rotuaari, la strada dello shopping, e raggiungere la piazza del mercato dove è situato il Kauppatori, vivace mercato all’aperto, in riva al mare e composto  piccoli edifici in legno che ospitano negozi e ristoranti, con qualche piccola perla di artigianato locale.

A protezione della piazza la statua in bronzo di Toripolliisi, dedicata ai poliziotti che in passato pattugliavano questa zona.

Interessante anche il vicino Kauppahalli, il mercato al coperto, all’interno di un edificio vicino la piazza.

Numerosi ristoranti circondano la zona.

La cittadina di Babbo Natale

Per non lasciarci mancare nulla abbiamo fatto anche una capatina a Rovaniemi, famosa per il villaggio di Santa Claus, ma in primavera ha più l’aspetto di un villaggio abbandonato he di un posto fantastico. Nota di pregio di Rovaniemi invece il museo dell’Artico ARTIKUM, che vale veramente una visita, per conoscere un po’ meglio questo universo meraviglioso.

Infine una visita agli orsi, ma questo potete leggerlo in un altro articolo.

Volevo lasciarvi con un aforisma sul freddo, ma non ne conosco di interessanti, perciò vi lascio con un aforisma di Virginia Woolf, nata nel giorno della prima revisione dell’articolo 25 gennaio, più di cento anni prima, che ben si addice ad una giornata affacciati sul freddo mare artico:

Ho avuto un istante di grande pace. Forse è questa la felicità

Leggi anche Orso bruno in Finlandia oppure Finlandia scoiattolo, orso, picchio e altri animali a Wild Brown Bears

Per saperne di più sull'Europa

Di questi luoghi racconto le mie impressioni: emozioni, sorprese e delusioni. Viaggio per fare fotografie e fotografo per avere una scusa per viaggiare.

Prima di tutto il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! Puoi anche provare la nuova lista di viaggio interattiva, veloce e personalizzabile con il tuo stile.

Scopri le meraviglie della natura in Europa leggendo gli articoli sul Delta del Danubio, con i suoi animali ed i suoi panorami, naviga verso le Isole Shetland oppure lasciati affascinare dalla Finlandia e dai suoi orsi bruni (che abbiamo visto anche con gli orsacchiotti in Romania)

Esplora la Francia viaggia dalla profumata Provenza con i suoi girasoli e la sua lavanda, alla Camargue, con le sue tradizioni e la Course Camarguaise, la corrida incruenta o attraversa le fredde acque della baia di Mont Saint Michel.

 
Altrimenti puoi cominciare la tua ricerca da qui:

Arrivederci presto!

Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere