23.8 C
Tollegno
lunedì, Maggio 23, 2022
apri un blog di viaggi da zero

Cosa fare a New York a giugno

Stati UnitiCosa fare a New York a giugno

Giugno a New York per celebrare l’estate

A New York anche giugno è un mese di festa. Diciamocelo, ogni stagione è buona per visitare la Grande Mela e giugno non fa eccezione.

E’ l’inizio dell’estate e New York prende possesso dei suoi parchi e dei giardini con eventi e concerti all’aperto. Le spiagge incominciano ad essere affollate e, a parte i soliti temporali estivi, un cielo limpido fino ad ora tarda invita a stare fuori un po’ di più.

Le temperature sono in crescendo, ma se escludiamo alcune giornate eccezionali, le passeggiate in città sono accompagnate da un clima piacevole e le temperature non sono eccessive. Una meta imperdibile in questo periodo è Central Park, dove guardare qualche fioritura, passeggiare all’ombra degli alberi e vedere un po’ di gente, anche strana ..

Leggi anche:

Tempo di lettura stimato: 14 minutes

Alcuni link in questo articolo possono essere sponsorizzati, ovvero, se comprate tramite il link a voi non costa nulla, ma mi viene riconosciuta una commissione. Inserisco i link solo se pertinenti e dopo averli verificati.

Oltre Central Park

Tutti parchi ed i giardini della città in questo periodo sono ideali per godersi qualche ora di relax. E’ possibile pranzare all’aperto o semplicemente comprarsi un pasto d’asporto ed andare a mangiarlo su una panchina o ad un tavolino di Bryant Park.. per esempio (sì, lo so, sono monotono, ma è il mio parco preferito..)

Vediamo però cosa si può programmare durante la visita.

New York, oltre l’ovvio

Lo spirito di questo articolo non è elencare i luoghi iconici di New York, pertanto non mi dilungherò sulle visite più ovvie quali l’Empire State Building o il MoMa. Qui di seguito troverete invece alcune particolarità che è possibile vedere durante il mese di giugno, una volta prestato la dovuta attenzione ai luoghi più famosi. Pronti? Via!

Tanto per cominciare con qualcosa di particolare, se amate l’acqua approfittatene per un giro in kayak o per una corsa con le moto d’acqua fino alla Statua della Libertà.

La grande mela ed i pass per le attrazioni a new york
Empire State Building (foto scattata in maggio)

Cosa fare a giugno a New York

Le attività all’aperto sono quelle più gettonate, pertanto noleggiate una bicicletta per esplorare la città, fate un giro in kayak lungo l’East River oppure imbarcatevi in una crociera panoramica per ammirare lo skyline di Manhattan.

Se proprio non vi piace essere originali, potete pure fare un giro in carrozza a Central Park.

Il clima a New York a Giugno

Il clima a New York a giugno è perfetto. Le temperature spesso superano, anche di molto, i 20° (centigradi, non fahrenheit), ma ancora non c’è l’afa di luglio e agosto e le serate sono piacevoli, magari coprendosi un po’.

Quindi nel preparare la valigia, dopo aver consultato la lista delle cose da mettere in valigia, da stampare per il viaggio perfetto o la mia nuova lista di viaggio interattiva, pensate agli indumenti estivi, occhiali da sole, crema protettiva e sicuramente anche al costume. Probabilmente non andate a New York per fare spiaggia, ma forse servirà..

Vi consiglio, in ogni caso, di avere sempre a portata di mano qualcosa da indossare quando tira vento o quando entrate in qualche locale con temperature polari.

Museum Mile Festival

Se amate la storia e la cultura, ma non vi piace chiudervi in un museo durante il giorno, il Museum Mile Festival fa per voi!

Per una notte nel mese di giugno la Fifth Avenue diventa il Miglio dei Musei gratuiti. Dall’82 alla 105sima strada, sette musei sono aperti al pubblico gratuitamente fino all’alba, così non dovete perdervi una giornata di shopping..

Questo è un avvenimento culturale da non perdere, che si ripete ogni anno. Nel 2022, Covid permettendo, la notte magica sarà il 9 di giugno, a partire dalle 18:00 (ricontrolla per gli aggiornamenti su questo sito).

I sette musei che apriranno le loro porte gratuitamente lungo il Museum Mile sono:

  • El Museo del Barrio: 1230 5th Avenue, 104th Street
  • Museo della città di New York: 1220 5th Avenue, 103rd Street
  • Cooper Hewitt, Smithsonian Design Museum: 2 East 91st St tra la 5th e Madison Avenues
  • Museo Solomon R. Guggenheim: 1071 5th Avenue, 89th Street
  • Neue Galerie New York: 1048 5th Avenue, 86th Street
  • Il Metropolitan Museum of Art: 1000 5th Avenue, 82nd St212 535 7710

A corredo dell’evento ci sono spettacoli musicali e intrattenimenti lungo il viale.

Shakespeare in the Park

La rassegna teatrale gratuita Shakespeare in the Park, che di solito inizia a fine maggio e che continua per tutta l’estate è un’occasione unica per godere delle opere del celebre William, nel cuore di Central Park.

Nel 2021 gli spettacoli sono cominciati a luglio ed è stato prodotto un interessante trailer. Controllate le date sul sito ufficiale di Central Park per le date del 2022. L’ho inserita in questa rassegna fiducioso di un ritorno alla normalità.

Summerstage

Un altro appuntamento imperdibile dell’estate Newyorkese è il famoso Capital One City Parks Foundation SummerStage, una rassegna artistica di eventi gratuiti all’aperto.

Normalmente durante il SummerStage la programmazione prevede fino 100 concerti gratuiti in 18 parchi nei cinque distretti. Gli spettacoli variano dalla danza al teatro, alla musica pop, latina o internazionale. Questa rassegna nata 35 anni fa è la regina degli show all’aperto ed ha ospitato, nei parchi di quartiere, artisti rinomati e astri nascenti da tutto il mondo, contribuendo a diffondere generi tipicamente newyorkesi – salsa, jazz e hip hop – insieme ad indie, reggae, afrobeat, soul e molto altro.

Cinema all’aperto a New York a giugno

Chi ama il cinema non può perdersi la fantastica esperienza del cinema all’aperto. Ogni anno, in questa stagione, torna l’atteso appuntamento con il cinema nei parchi. Un’ottima idea per trascorrere una serata alternativa guardando film che vanno dai classici alle pellicole più recenti, in un contesto surreale: immersi nel verde fra i grattacieli, come in un paesaggio futuristico!

Governors Ball Music Festival

Chi non vuole provare ad essere un vero Newyorkese? Il Governors Ball a Governors Island è l’occasione. Governors Island si trova a poco meno di un chilometro dall’estremità sud di Manhattan e dal primo maggio fino alla fine di ottobre l’isola è raggiungibile con un comodo traghetto, che parte ogni ora nei giorni feriali e ogni mezz’ora nei weekend. Il molo si trova nei pressi del Battery Maritime Building, a Lower Manhattan ed il biglietto costa 3 dollari.

Governors Ball è una festa pensata dai Newyorkesi per i Newyorkesi, ma nessuno vi farà sentire fuori luogo, anzi, vi sentirete dei veri local. Musica, arte, cibo, cultura locale e molte altre sorprese sono gli ingredienti vincenti di questo festival che gli organizzatori promettono “diverso da qualsiasi altro festival là fuori”.

Per raggiungere l’isola, nei weekend d’estate, potete prendere anche il NYC Ferry. Dalle 10:00 alle 17:00 i percorsi East River e South Brooklyn vanno a Governors Island una volta all’ora.

Governors Ball Music Festival
Governors Ball Music Festival – foto di Jordan Uhl – Flickr, CC BY 2.0,

Jazz Age Lawn Party

Il Jazz Age Lawn Party è un raduno veramente originale, ispirato all’epoca del proibizionismo a New York City. L’evento è nato come un raduno quasi privato, con una cinquantina di amanti del genere, ma sta rapidamente diventando un must dell’estate Newyorkese. Sotto la guida di Micheal Arenella l’evento è cresciuto ed è diventato un pietra miliare del movimento Retro Nuveau, con un occhio di riguardo alle famiglie, perché tutti ne possano godere in sicurezza. Generalmente il festival si tiene in giugno, ma nel 2021 si è tenuto in agosto. Informatevi prima sul sito e .. vi sentirete un po’ a casa, uno dei cocktail simbolo del party è l’italianissimo Aperol Spritz.

jazz age lawn party governors island
Immagine dal Jazz Age Lawn Party di Governors Island – foto di Erin M (CC BY-NC 2.0)

New York Pride, già Gay Pride

Un evento che si celebra a New York a giugno e che sicuramente non ha bisogno di presentazioni è la NYC Pride Parade, meglio conosciuta come Gay Pride. I colori dell’arcobaleno si fondono con la luce dell’estate nella parata che in tutto il mondo è simbolo delle libertà.

In giugno la comunità LGBT+, nel giorno del NYC Pride Parade invade la Fifth Avenue con una sfilata variopinta e spesso stravagante che celebra l’amore in tutte le sue forme. Durante tutto il mese si tengono anche eventi, spettacoli e party a tema.

La parata comincia di solito alle 12 dalla 29esima Strada all’incrocio con la Fifth Avenue e termina alla 16esima Strada all’incrocio con la settima Avenue: in passato hanno sfilato oltre cento carri! Nel 2022 la parata si terrà il 26 giugno.

Summer Solstice a New York in giugno

Il 20 giugno a New York si celebra il solstizio d’estate con una molteplicità di iniziative in tutta la città. Scopritele!

Tastes of Time Square

Intorno alla seconda settimana di giugno un altro evento simbolo colora il centro della città: è Taste of Times Square. La piazza simbolo di NYC ospita uno degli appuntamenti più appetitosi del mese. Il festival è una celebrazione annuale dei migliori ristoranti del quartiere, in tutto il loro sapore e varietà. Dopo la pausa dovuta al COVID-19 la celebrazione è ritornata più interessante di prima, proponendo menu a scelta dai vari ristoranti al prezzo fisso di 35 dollari, un’occasione unica per gustare pasti gourmet in un contesto unico.

Coney Island e la Mermaid Parade

Se volete visitare altri luoghi oltre a Manhattan, non potete perdervi Coney Island, con il suo fantastico luna park e magari concedendovi un bagno nell’oceano. In giugno Coney Island diventa anche il palcoscenico della Mermaid Parade. La parata si è svolta per la prima volta nel nel 1983, con lo scopo di evocare celebrazioni mitologiche.

Inizialmente fu studiata per gli abitanti delle strade Sirena (Mermaid Avenue) e Nettuno, ma col tempo è diventata un appuntamento imperdibile e nel 2022 giungerà alla 40° edizione. Durante la vivacissima sfilata la creatività dei newyorkesi si esprime al massimo, si possono incontrare per le strade tantissimi personaggi marini, dalle sirenette ai pesci colorati ai tritoni fino ai personaggi più strani.

A differenza della maggior parte delle parate, questa non ha riferimenti etnici o religiosi o, peggio ancora, commerciali. È una festa creativa inventata dagli artisti, una versione americana della celebrazione del solstizio d’estate, che mutua tradizioni dai festival dell’acqua dell’Africa occidentale e dagli antichi teatri di strada greci e romani, come dichiarato dagli stessi organizzatori.

I partecipanti disegnano loro stessi i costumi, come in un tardivo carnevale a tema marino, creando un’atmosfera vivace e leggera per celebrare la bella stagione.

2018 Coney Island Mermaid Parade
Coney Island, Mermaid Parade – foto di Steven Pisano (CC BY 2.0)

Bryant Park Sumer Film Festival

Potevo escludere il mio parco preferito da questa rassegna? Certo che no!

Normalmente nel mese di giugno Bryant Park ospita proiezioni gratuite di film all’aperto, ma la pandemia ha cambiato date ed orari e nel 2021 le Movie Nights si sono svolte ad agosto e settembre. Controllate comunque la programmazione qui, ogni giorno il parco offre attività all’aperto.

Nei i chioschi e i ristoranti di Bryant Park si possono consumare spuntini, pasti e bevande e nel caso delle Movie Nights potete prendere posto nel prato dalle 17.. portatevi un plaid e godetevi lo spettacolo!

Escursioni di un giorno da New York

Se avanza un po’ di tempo dopo aver visitato i posti più famosi di New York o semplicemente per evadere un po’ dalla città, potete programmare una visita nelle vicinanze.

Boston

Visitare Boston è ritornare indietro nel tempo e rivivere le gesta che gettarono le basi per la nascita degli Stati Uniti d’America. La città si trova a circa 350 chilometri da NY o 3 ore d’auto, un tempo decisamente abbordabile per un viaggio in giornata. Durante la visita è immancabile percorrere il percorso del Freedom Trail, che tocca tutti i luoghi più famosi della città vecchia. Ma Boston è anche la sede della mitica Harward e non vederla sarebbe un peccato. Boston si può anche visitare in giornata da New York con un tour guidato.

Cascate del Niagara

Le Cascate del Niagara sono state per anni la gita classica da abbinare ad una vacanza a New York. A dire la verità oggigiorno sono un po’ meno gettonate, ma sempre spettacolari e rimangono una delle escursioni giornaliere più richieste. Nonostante la lunga distanza, oltre ovvero circa 600 km e 6 ore d’auto, molti scelgono questo viaggio per vedere le meravigliose cascate. La soluzione migliore, se, come penso, non avete un’auto vostra, è quella di sfruttare un tour organizzato direttamente da New York con trasporto incluso. Se non ci andate con un tour organizzato, meglio andarci in due giorni.

Philadelphia

Philadelphia si trova a circa 150 chilometri da New York, un’ora e mezza in auto o in treno. Questo è lo stato dove è nata l’America moderna. A Philadelphia sono state e firmate la Dichiarazione di Indipendenza e la Costituzione Americana e qui troviamo la Campana della Libertà, uno dei simboli più amato dagli americani. A poche decine di chilometri da Philadelphia si trova la terra degli Amish, la famosa comunità che ha scelto di vivere rifiutando le comodità dell’era moderna, un vero peccato non andarci.

Washington

Washington è la capitale degli Stati Uniti d’America, sede del Campidoglio, del Senato e della famosissima Casa Bianca, la dimora dei Presidenti. Ci si arriva percorrendo circa 350 chilometri, che equivalgono a circa 3 ore e mezza d’auto o poco meno di tre ore con il treno veloce. In città è possibile visitare anche i Memoriali dedicati a Lincoln e Washington e quelli dedicati ai caduti delle guerre di Corea e Vietnam. In genere vengono abbinate Washington a Philadelphia in un tour di due giorni (sconsigliato visitare le due città in un giorno solo).

Scopri tutto quello che puoi vedere negli USA

Prima di tutto non dimenticare il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! 

Prima di partire puoi rinfrescarti le idee su cosa fare prima di partire per gli USA o, se non ci sei mai stato, farti un’idea su cosa mangiare per sopravvivere alla cucina degli States.

Se la destinazione è New York puoi scoprire come muoverti in città con la metropolitana di New York oppure a piedi, in taxi o autobus. Ma se le preferenze sono per la costa dell’ovest, vedi cosa fare e quando andare Seattle, con un itinerario di uno o più giorni nella città di Smeraldo e da qui scendere fino a San Francisco e Los Angeles.

Se ti rimane del tempo puoi anche fare una capatina a Las Vegas, la capitale dei matrimoni(sposarsi qui è facile, anche per finta!).

Non ti piacciono le città? Leggi cosa puoi fare nei Parchi dell’Ovest, ad esempio nel Parco Nazionale Zion o nella Monument Valley  Scopri i luoghi migliori per un selfie ad Horseshoe Bend oppure per fotografare il Bryce Canyon.

Un’altra meta imperdibile per una vacanza nella natura è il favoloso Parco di Yellowstone, con la sua natura, i bisonti, gli orsi ed i lupi. Ti propongo un paio di itinerari: da Seattle a Yellowstoneattraverso gli stati di Washington e del Montana, oppure un itinerario che comprende Yellowstone, il Colorado ed il Wyoming con partenza e arrivo a Denver.

Se hai voglia di sperimentare un’avventura puoi provare ad affrontare un viaggio in Alaska in auto, imbarcarti in una crociera nell’Inside Passage dell’Alaska o addirittura salire su un idrovolante e raggiungere Khutzeymateen il Santuario degli Orsi in Canada, un’avventura eccezionale in una natura selvaggia.

Ciao, a presto!

Iscriviti agli aggiornamenti

Notizie sugli articoli una volta al mese, qualche occasionale invio di notizie speciali e - prometto - niente spam.

Ovviamente il tuo indirizzo non sarà ceduto ad altri per iniziative di marketing.
La mailing list è gestita da MailerLite, il link per cancellarsi è presente in ogni invio

Ti piace l'articolo?

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere