Fai da te o Guida Turistica per un viaggio in Giappone?

Assumere una Guida Turistica per un Viaggio in Giappone o fare da se’?

Sicuri di voler assumere una Guida Turistica per un viaggio in Giappone?

Detto fra noi io sono un convinto sostenitore che la libertà sia uno dei beni più preziosi, pertanto girare da soli un paese per me è la massima espressione del viaggiare. D’altro canto è innegabile che in un mondo diverso dal proprio occorre tempo per poter cogliere le sfumature che a volte sono indispensabili per godere al meglio di una visita. Con questo giro di parole voglio dire che negli ultimi anni sono diventato un sostenitore delle Guide Turistiche. Una Guida Turistica ti offre esperienza, conoscenza dei luoghi, velocità negli spostamenti e ti aiuta a cogliere aspetti che non avresti notato o a capire quello che stai osservando.

Avvertenze importanti sui contenuti di questo sito
(clicca qui prima di continuare nella lettura)

Questo è un blog di viaggi, le indicazioni presenti negli articoli sono fornite gratuitamente a scopo divulgativo e potrebbero essere non aggiornate o incomplete. Prima di acquistare, di prenotare o di partire consultate sempre i siti ufficiali. Alcuni link in questo articolo possono essere sponsorizzati, ovvero, se comprate tramite il link non pagate di più, ma mi viene riconosciuta una commissione. Gli articoli aggiornati o pubblicati a partire da febbraio 2024 riportano un asterisco* accanto ai link sponsorizzati. Inserisco i link solo se pertinenti e dopo averli verificati.

..ricordarsi di prenotare una guida turistica

Penso che inserirò la voce “prenotare una Guida Turistica” nella mio elenco delle cose da non dimenticare.. la famosa lista delle cose da mettere in valigia per il viaggio perfetto.

Occorre però sempre prendersi un po’ di tempo per bighellonare da soli. Girare a vuoto senza una meta, anche solo per qualche ora, è indispensabile per godere delle particolarità del paese che si sta visitando.

Ovviamente è anche un’opportunità per fare qualche fotografia particolare e per conoscere gente.

Guida turistica per un viaggio in Giappone di tianshu-liu
Grazie a Tianshu Liu per la fotografia di copertina

Perché assumere una Guida Turistica in Giappone

Questa mia considerazione è ancora più opportuna in un paese come il Giappone. Qui infatti oltre alle classiche difficoltà della lingua possono essere un problema la lettura degli ideogrammi ed un approccio culturale completamente diverso dal nostro. Avere una guida che parli italiano o che sia vissuta in Italia può quindi essere un grosso vantaggio, specialmente per noi italiani che in un paese come questo abbiamo sempre qualche domanda in più da fare.

E cosa ne dite del cibo? Potete leggere il mio articolo su cosa mangiare in Giappone, ma nulla vale il consiglio di chi vive ogni giorno in Giappone per scoprire nuovi gusti. Lo stesso dicasi per utili consigli su dove soggiornare, anche se per farvi un’idea prima di partire potete leggere il mio articolo su Hotel in Giappone per avere qualche spunto originale.

Se capite bene l’inglese ci si può accontentare anche di una guida che non parli italiano (e perché no, anche risparmiare).

Come scegliere la vostra Guida Turistica per una vacanza in Giappone

Vi ho convinti? Allora è tempo di scegliere perché ci sono diverse possibilità. Esistono infatti Guide Professionali, Accompagnatori senza patentino e Guide Volontarie. La scelta oltre che dal budget dipende anche dalle esigenze.

banner japan rail pass
link sponsorizzato

Guide professionali

Le Guide Professionali sono certamente le persone più qualificate e sono certificate. In ogni luogo vi sapranno indicare storia, costumi, tradizioni e probabilmente sapranno farvi risparmiare tempo e denaro consigliandovi al meglio. Devono avere un patentino ed essere registrate ed assicurate ed in caso di problemi vi aiuteranno a risolverli. Pensate che per diventare guida ci vogliono anni di studi ed esami, pertanto la preparazione è assicurata. I prezzi per un giorno di solito vanno dai 300 euro in su, ma spesso con queste guide non si pagano gli ingressi ai musei ecc., comunque informatevi sulla destinazione specifica, prima di scegliere la vostra guida turistica per il Giappone.

Guide Locali senza attestato

Nel 2017 la professione di Guida Turistica in Giappone è stata liberalizzata pertanto da allora esistono anche guide che non hanno il patentino e che agiscono per conto proprio, in genere senza appoggiarsi ad una agenzia. Tenete conto che queste guide non hanno assicurazioni professionali ed in caso di problemi probabilmente dovrete risolverli in autonomia. Banalmente se il giorno dell’appuntamento la guida non dovesse presentarsi a causa per esempio di un malanno improvviso, non ci sarà un’agenzia a mandarvi un sostituto e la vostra visita potrebbe saltare. La preparazione non è omogenea ed i prezzi vanno da 150 euro in su.

Le Guide Turistiche Volontarie per il Giappone

Esistono poi le guide volontarie, qui la professionalità non è garantita, ma potreste rimanere piacevolmente stupiti. Sono Guide gratuite e potete trovare un elenco su questo sito: https://www.japan.travel/en/plan/list-of-volunteer-guides/ dove ci sono informazioni sulle lingue parlate e sui luoghi dove sono disponibili. Potrebbero in alcuni casi farvi uscire dai soliti circuiti ed essere un “asso nella manica”.

Proposte di Viaggio in Giappone

Scopri il Giappone in libertà con uno dei nostri viaggi:

Giappone cultura antica e fascino moderno. Un viaggio attraverso le atmosfere più toccanti del Giappone. Si parte da Tokyo, la capitale: una grande metropoli con i suoi magnifici grattacieli. Visitiamo poi Hakone, un piccolo gioiello termale ai piedi del Fujiyama, incastonata nella splendida regione montagnosa che ospita il Parco Nazionale di Fuji-Hakone-Izu, distante solamente 1 ora e 30 minuti di treno da Tokyo. Immegiamoci nella tradizione a Kyoto, la città dei templi, con la sua storia millenaria e le sue tradizioni.
Infine Nara, con i suoi siti di straordinaria bellezza: il “Parco dei cervi” ed il Tempio Todaiji che ospita il Grande Buddha.

Giappone da Tokyo fino all’isola di Kyushu, un viaggio memorabile attraverso storia, modernità e panorami eccezionali. Tanti giorni per visitare alcuni dei luoghi più significativi del Giappone spingendovi oltre le mete più scontate.
Da Tokyo, città dell’avanguardia per eccellenza a Kyoto per assaporare l’atmosfera più tradizionale e “zen” del paese. Da qui, all’isola di Miyajima, con il suo santuario dedicato alla dea dei mari, costruito in parte nel mare con un torii rosso fuoco a poche decine di metri dalla riva. E poi via, verso sud, toccando le città di Nagasaki e Fukuoka, dove ammirerete il tempio Tocho-ji, famoso per la statua in legno di Buddha più grande del Giappone.
Infine un piccolo grande regalo: una crociera verso le isole Kujuku, dette le “99 isole”, di cui solo 4 abitate.

Dai un’occhiata agli altri viaggi individuali e tour di gruppo, per tutto quello che non trovi, chiedi a me!

Per saperne di più sul Giappone

Il Giappone è un mondo nuovo da esplorare, dove tutto è diverso da quello a cui siamo abituati. Per imparare qualcosa sul paese, prima di partire leggi uno degli Otto libri per un viaggio in Giappone che consiglio nel mio articolo.

Innanzitutto il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline!

banner giappone

Prima di partire compra la Guida del Giappone della Lonely Planet (controlla che sia l’ultima edizione, marzo 2020). Se vai a Tokyo, conviene comprare una guida specifica, anche per questo Lonely Planet è sempre il meglio.

Organizza il viaggio per il Giappone, ma prima leggi Il periodo migliore per un viaggio in Giappone, magari sfruttando il Japan Rail Pass qualche consiglio per scegliere un hotel in Giappone e cosa mangiare nel paese del sol Levante.

Poi avventurati in questo fantastico paese partendo da Tokyo, che puoi vedere anche in questo breve video di Tokyo in tre minuti. Immergiti in una Onsen, come le scimmie delle nevi di Jigokudani o scatta un bellissimo selfie sullo sfondo dei coloratissimi Torii del santuario Fushimi-Inari Taisha.

Insomma, non c’è da annoiarsi..

Banner: immagine di macrovector su Freepik

Dal Blog

PARTI ADESSO

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Appassionato di fotografie, di storia e di culture orientali, viaggia per soddisfare la sua innata curiosità.Ama il caldo e stare all'aria aperta, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura. Ha una sfida con se' stesso: assaggiare i cibi più strani in circolazione.

Ti possono interessare?