Akimahen: Kyoto e le buone maniere

Nel dialetto di Kyoto Akimahen significa: non fare. Questo modo di dire è diventato un simpatico simbolo dedicato a far conoscere le buone maniere ai visitatori.

Si sa, non sempre i turisti sono rispettosi dei luoghi visitati. Se questo è stato vero in passato, lo è ancor di più oggigiorno, con la facilità di spostamento (ante pandemia) e con il crescente numero di proposte di viaggi facilmente acquistabili.

I viaggiatori sono a volte disinformati e impreparati, nella peggiore delle ipotesi egocentrici o semplicemente menefreghisti. Il comportamento inappropriato, se è occasionale diventa motivo di ilarità, ma nel tempo si può tradurre in fastidio per gli abitanti delle mete di turistiche.

Questo accade a maggior ragione quando ci si scontra con una cultura come quella Giapponese, basata sul rispetto delle regole e dove un comportamento formalmente “sottotono” è spesso richiesto nella maggior parte delle occasioni.

In un paese la cui cultura è così lontana dalla nostra come il Giappone, fare una gaffe o tenere un comportamento inappropriato è più che mai possibile, se non addirittura probabile.

akimahen cosa non fare a Kyoto

Akimahen: cosa non fare a Kyoto

La guida Akimahen

Nonostante il popolo giapponese sopporti di buon grado le “stranezze” dell’occidente, a Kyoto si è deciso di creare una specie di vademecum per il visitatore, declinato in varie lingue, chiamato appunto Akimahen. Questo prontuario di buone maniere progettato sotto forma di infografica, illustra i comportamenti da tenere nelle varie situazioni, una sorta di “bon-ton” alla portata di tutti.

Akimahen, ma cosa non fare?

Il libretto Akimahen riporta indicazioni sui più svariati argomenti.

Quelli che mi hanno più colpito sono il divieto di andare in bici sotto l’effetto di alcool, che può portare ad una multa fino ad un milione di yen e 5 anni di prigione.. meglio saperlo!

Fra le cose più comuni il divieto di fotografare i treni dai binari della stazione, cosa che ho fatto anche se non a Kyoto. Viene richiesto inoltre i non importunare le Maiko per una foto, di non buttare i rifiuti o di fare la fila in maniera ordinata alle fermate dei mezzi pubblici.

Alcune sono indicazioni di cortesia, per esempio viene data indicazione di non lasciare la mancia, che non è un’usanza giapponese, ma dire invece ōkini.

Akimahen cosa non fare a Kyoto

E’ lecito importunare i turisti per un selfie?

Scaricate l’infografica

Dalla pagina della guida ufficiale di Kyoto potete scaricare questa ed altre simpatiche infografiche che riportano altre utili informazioni su Kyoto e per esempio su  cosa fare in un ryokan. Fatelo per esempio prima di visitare Fushimi Inari-Taisha, il Santuario Shintoista di Kyoto. Se siete insicuri sul comportamento da tenere potete sempre valutare di assumere una guida turistica del luogo.

Siete pronti per il decollo? Scaricate l’infografica da qui (in inglese) e ritornate su questo sito per altre novità.

Per saperne di più

In questa pagina sono raccolti gli articoli sul Giappone. Puoi cominciare con qualche idea su costi, curiosità e notizie utili per il tuo viaggio in Giappone. Se invece stai già pianificando, vedi qui come scegliere il tuo Hotel in Giappone o butta un occhio all’articolo sulle mie esperienze col cibo nell’articolo Mangiare in Giappone, dove, cosa ordinare e quanto costa.

Un altro argomento interessante sono le Ema, le tavolette votive Giapponesi, che sicuramente ti capiterà di vedere durante un viaggio in Giappone.

Se invece cerchi altro puoi dare uno sguardo agli ultimi articoli pubblicati o scegliere fra gli argomenti presenti a fondo pagina e divisi fra etichette (più specifiche) e categorie (più generiche).

Visita questi luoghi rispettandoli e se stai partendo non dimenticare nulla: consulta e scarica la mia lista delle cose da mettere in valigia, un piccolo promemoria con qualche consiglio.

VOTA !