21.9 C
Tollegno
giovedì, Giugno 30, 2022
apri un blog di viaggi da zero

Gorilla a Bai Hokou nella foresta in Repubblica Centrafricana

AfricaGorilla a Bai Hokou nella foresta in Repubblica Centrafricana

Sulle tracce dei gorilla a Bai Hoku (Bai Hokou)

Dopo l’esperienza in Uganda (vedi il mio articolo), mi sono messo di nuovo sulle tracce dei Gorilla a Bai Hoku (Bai Hokou) in Repubblica Centrafricana ( CAR )

E’ un’esperienza incredibile, ma è anche un’impresa molto impegnativa. Quando parlo di mettersi sulle sulle tracce dei gorilla ovviamente sto parlando dei Gorilla di pianura occidentali (Gorilla gorilla gorilla). Questa è una sottospecie specifica della più vasta famiglia dei Gorilla.

Potete vedere più immagini sul gorilla nell’articolo dedicato ai I gorilla di montagna del parco di Bwindi in Uganda e agli Orangutan di Sumatra nella giungla di Bukit Lawang 

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Questo è un blog di viaggi, le indicazioni presenti negli articoli sono fornite gratuitamente a titolo indicativo e potrebbero essere non aggiornate o incomplete. Prima di acquistare, di prenotare o di partire consultate sempre i siti ufficiali. Alcuni link in questo articolo possono essere sponsorizzati, ovvero, se comprate tramite il link non pagate di più, ma mi viene riconosciuta una commissione. Inserisco i link solo se pertinenti e dopo averli verificati.

Dove trovare i gorilla di pianura

Prima di tutto si deve arrivare nel posto dove i gorilla sono realmente selvatici, per questo mi sono recato in Repubblica Centrafricana, a Bayanga , nel parco Nazionale Dzanga Sangha (Dzanga – Ndoki).

Come ho già raccontato in altri articoli, sono andato a Sangha Lodge per andare a trovare il mio amico Rod Cassidy e La moglie Tam.

Durante il mio soggiorno, ho avuto la possibilità di andare alla ricerca dei gorilla di pianura. Sapevo che il parco in quel momento era chiuso a causa del conflitto ancora in corso in alcune zone del paese. Quel giorno però il responsabile della sicurezza del parco doveva andare a Bai Hoku, che è il luogo dove si trovano i gorilla, per monitorare l’andamento del parco.

Si parte alla ricerca dei gorilla di Bai Hokou

Così ho colto l’occasione e mi sono unito a lui, che mi aveva gentilmente invitato, anche grazie alla mia amicizia con Rod – solo per dovere di cronaca ora il parco è aperto e si può visitare senza problemi, poiché la situazione si è calmata.

Dopo un breve briefing preparatorio siamo partiti alla ricerca della famiglia dei gorilla. I gorilla sono animali completamente vegetariani, a differenza per esempio degli scimpanzé, pertanto non sono pericolosi, ma non è che si facciano tutti avvicinare senza problemi, perché nel tempo hanno imparato ad essere diffidenti nei confronti dell’uomo.

Informazioni sulla visita ai gorilla di pianura

Le famiglie dei gorilla Bai Hkou (Bai Hoku) che vengono visitate nel parco sono abituate alla presenza dell’uomo mediante programmi specifici di avvicinamento e sono monitorate costantemente.

Essendo così simili all’uomo ne possono contrarre le malattie, pertanto, nel caso una persona si ammalasse prima di una visita non sarà ammessa alla gita, a salvaguardia degli animali che potrebbero contrarre la malattia con conseguenze a volte disastrose poiché non preparati con anticorpi specifici. Ciò detto quel giorno ero in buona salute e molto attivo e ho potuto approfittare della gita sulle tracce dei gorilla.

Avevo già visto altre specie di primati in Uganda e i gorilla di montagna a Bwindi, ma questi mi hanno veramente colpito per la loro imponenza, soprattutto il silverback, (dorsogrigio) Makumba, il maschio dominante.

Buona visione

Sulle tracce dei gorilla – alla prossima!

Per saperne di più sull’Africa

I miei viaggi in questi luoghi sono raccolti nella pagina degli articoli sull’Africa. Se vuoi un’idea per una prima avventura africana leggi l’articolo sul Parco Nazionale Kruger, Sudafrica, puoi anche curiosare tra gli ultimi articoli pubblicati, fare una ricerca (la casella è in alto) oppure scegliere dagli argomenti a fondo pagina.

E mi raccomando, dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! Puoi anche provare la nuova lista di viaggio interattiva, veloce e personalizzabile con il tuo stile.

Ecco alcuni articoli che potrebbero interessarti:

I leoni del Serengeti e la migrazione degli gnuI gorilla di montagna del parco di Bwindi in UgandaSafari avventura nel delta dell’OkawangoGorilla a Bai Hoku in Repubblica Centrafricana, Caccia con le reti con i pigmei ba’akaPrimati in Uganda: gorilla e tante altre specie.

Puoi leggere anche delle esperienze di volontariato alla Pediatria di Kimbondo in Repubblica Democratica del Congo: Volontario alla Pediatria di Kimbondo: La MostraRacconti sulla mia esperienza alla Pediatria di Kimbondo Rep. Dem. del CongoPrimi giorni alla Pediatria di Kimbondo, RD del CongoLa giornata del volontario alla Pediatria di Kimbondo, ma ce ne sono tanti altri.

Arrivederci presto!

Iscriviti agli aggiornamenti

Notizie sugli articoli una volta al mese, qualche occasionale invio di notizie speciali e - prometto - niente spam.

Ovviamente il tuo indirizzo non sarà ceduto ad altri per iniziative di marketing.
La mailing list è gestita da MailerLite, il link per cancellarsi è presente in ogni invio

Ti piace l'articolo?

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere