21.9 C
Tollegno
giovedì, Giugno 30, 2022
apri un blog di viaggi da zero

Attraversando il Camerun e la foresta equatoriale

AfricaAttraversando il Camerun e la foresta equatoriale

Attraversando il Camerun e la foresta equatoriale

Attraversare il Camerun su piste di terra non me lo sarei mai aspettato qualche anno fa, ma ora l’ho fatto!

Un viaggio interminabile lunghissimo:

I problemi cominciano subito all’aeroporto. Bagaglio ok, visto ok:si parte. Esco nella sala arrivi e cerco il mio contatto, che conosco solo di nome. Nessuno mi aspetta con un cartello con il mio nome, in compenso un sacco di persone mi vogliono aiutare, chi telefonerebbe per me, hai bisogno di untaxi, ti aspetta qualcuno, vuoi cambiare soldi, vuoi una SIM card.. ehi stop! quella si la voglio, solo che non va bene, ho bisogno della nano-sim e poi non ho franchi.. e non ho la spilletta dell’iPhone. Nessun problema, in pochi secondi ho un numero, che manco a farlo apposta comincia con i numeri della mia data di nascita 93674655 (non chiamatemi non rispondo). Intanto il mio contatto non c’é, è mezzanotte e l’aeroporto si svuota.. lo chiamo. njon raggiumgibile.. accidenti!
La navetta di un hotel.. non ho una seconda opzione: mi faccio portare in hotel, dove non importa.
Arrivato inhotel provo a richiamare..alla fine mi risponde. Ci vediamo domani.
Giorno 2
faccio colazione in hotel, mangio due brioche.. una concessione alla mia dieta salutista, non penso ne avro’ l’occasione nei prossimi 10 giorni. Arriva Wafu.. giovane, me lo aspettavo anziano.. la macchina é meglio di quanto pensassi.. poi capiró perché.
Si parte.. devo cambiare i soldi, ma é tutto chiuso, davanti ad un hotel dei ragazzi di strada cambiano.. sono un po’ preoccupato. Confabulano con l’autista poi uno sale in macchina, ci allontaniamo, un po’ come per fare affari loschi.. cambiamo in auto. tutto ok.
Comincia la strada, bella.. asfaltata. so che dobbiamo svoltare in una sterrata, prima o poi, spero poi, no.. prima. Wafu dice che conosce una scorciatoia che ha fatto in passato.. potrei dire di no? :-)
sono le 10 quando lasciamo l’ultimo paese.. la strada diventa rossa, bella, scorrevole, poi un po’ corrugata, con i tipici scalini da sterrato.. accettabile. verso mezzogiorno i primi problemi. venticinque chilometri di strada pessima.. due ore perse. Chiediamo quanto rimane 300 km.. di sterrato, se la strada é buona 6/7 ore.. ma non lo é.. Dopo pochi chilometri siamo impantanati.. 5 minuti e usciamo. Ma andiamo esageratamente piano. La strada si fa sempre piú brutta, qualche tratto bellino.. ci addentriamo nel nulla. Villaggi di baracche, ci fermiamo a fare delle foto ad alcuni bimbi che si tuffano in un’acqua nero petrolio, un attimo di festa e poi via..

Pensavo di aver visto la giungla, ma qui siamo oltre. Strade percorse per lo più da autisti dei bilici che trasportano le piante tagliate nella foresta. Ciascuno quattro tronchi di dimensioni enormi. Ciascuno a rischio della vita.. infatti su queste strade scivolose basta poco, il carico si rovescia ed é difficile trovare scampo. Appena lo penso troviamo un camion ribaltato da poco. La cabina schiacciata, l’autista morto.. non posso fare ameno di pensarlo quando li incrociamo.

viaggio camerun foresta equatoriale repubblica centrafricana

Fortunatamente la maggior parte viaggia di notte, meno controlli, nessuno in strada, solo le capre.
La strada é pessima, ha piovuto, é scivolosa e sta calando la sera.. penso: se rimaniamo impantanati? detto fatto! nel mezzo del nulla. La macchina non si muove, provo io, Wafu scende e prova spingere, nulla! le gomme sono troppo lisce., poi una luce, una moto nella notte. Tre ragazzi, ci aiutano a spingere, usciamo dal pantano.. grazie, spiriti della notte, via!
arriviamo a Youkadouma che sono le nove e mezza.. distrutti. Ma c’é un alberghetto neanche male, una doccia e a nanna.. non ce la faccio più.

Domani si riparte: destinazione Bayanga!

Per saperne di più sull’Africa

I miei viaggi in questi luoghi sono raccolti nella pagina degli articoli sull’Africa. Se vuoi un’idea per una prima avventura africana leggi l’articolo sul Parco Nazionale Kruger, Sudafrica, puoi anche curiosare tra gli ultimi articoli pubblicati, fare una ricerca (la casella è in alto) oppure scegliere dagli argomenti a fondo pagina.

E mi raccomando, dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! Puoi anche provare la nuova lista di viaggio interattiva, veloce e personalizzabile con il tuo stile.

Ecco alcuni articoli che potrebbero interessarti:

I leoni del Serengeti e la migrazione degli gnuI gorilla di montagna del parco di Bwindi in UgandaSafari avventura nel delta dell’OkawangoGorilla a Bai Hoku in Repubblica Centrafricana, Caccia con le reti con i pigmei ba’akaPrimati in Uganda: gorilla e tante altre specie.

Puoi leggere anche delle esperienze di volontariato alla Pediatria di Kimbondo in Repubblica Democratica del Congo: Volontario alla Pediatria di Kimbondo: La MostraRacconti sulla mia esperienza alla Pediatria di Kimbondo Rep. Dem. del CongoPrimi giorni alla Pediatria di Kimbondo, RD del CongoLa giornata del volontario alla Pediatria di Kimbondo, ma ce ne sono tanti altri.

Arrivederci presto!

Iscriviti agli aggiornamenti

Notizie sugli articoli una volta al mese, qualche occasionale invio di notizie speciali e - prometto - niente spam.

Ovviamente il tuo indirizzo non sarà ceduto ad altri per iniziative di marketing.
La mailing list è gestita da MailerLite, il link per cancellarsi è presente in ogni invio

Ti piace l'articolo?

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere