Assumere una Guida Turistica per un Viaggio in Giappone o fare da se’?

Sicuri di voler assumere una Guida Turistica per un viaggio in Giappone?

Detto fra noi io sono un convinto sostenitore che la libertà sia uno dei beni più preziosi, pertanto girare da soli un paese per me è la massima espressione del viaggiare. D’altro canto è innegabile che in un mondo diverso dal proprio occorre tempo per poter cogliere le sfumature che a volte sono indispensabili per godere al meglio di una visita. Con questo giro di parole voglio dire che negli ultimi anni sono diventato un sostenitore delle Guide Turistiche. Una Guida Turistica ti offre esperienza, conoscenza dei luoghi, velocità negli spostamenti e ti aiuta a cogliere aspetti che non avresti notato o a capire quello che stai osservando.

Penso che inserirò la voce “prenotare una Guida Turistica” nella mio elenco delle cose da non dimenticare.. la famosa lista delle cose da mettere in valigia per il viaggio perfetto.

Occorre però sempre prendersi un po’ di tempo per bighellonare da soli. Girare a vuoto senza una meta, anche solo per qualche ora, è indispensabile per godere delle particolarità del paese che si sta visitando.

Ovviamente è anche un’opportunità per fare qualche fotografia particolare e per conoscere gente.

Guida turistica per un viaggio in Giappone di Tianshu-Liu

Grazie a Tianshu Liu per la fotografia di copertina.

Perché assumere una Guida Turistica in Giappone

Questa mia considerazione è ancora più opportuna in un paese come il Giappone. Qui infatti oltre alle classiche difficoltà della lingua possono essere un problema la lettura degli ideogrammi ed un approccio culturale completamente diverso dal nostro. Avere una guida che parli italiano o che sia vissuta in Italia può quindi essere un grosso vantaggio, specialmente per noi italiani che in un paese come questo abbiamo sempre qualche domanda in più da fare.

E cosa ne dite del cibo? Potete leggere il mio articolo su cosa mangiare in Giappone, ma nulla vale il consiglio di chi vive ogni giorno in Giappone per scoprire nuovi gusti. Lo stesso dicasi per utili consigli su dove soggiornare, anche se per farvi un’idea prima di partire potete leggere il mio articolo su Hotel in Giappone per avere qualche spunto originale.

Se capite bene l’inglese ci si può accontentare anche di una guida che non parli italiano (e perché no, anche risparmiare).

Come scegliere la vostra Guida Turistica per una vacanza in Giappone

Vi ho convinti? Allora è tempo di scegliere perché ci sono diverse possibilità. Esistono infatti Guide Professionali, Accompagnatori senza patentino e Guide Volontarie. La scelta oltre che dal budget dipende anche dalle esigenze.

Guide professionali

Le Guide Professionali sono certamente le persone più qualificate e sono certificate. In ogni luogo vi sapranno indicare storia, costumi, tradizioni e probabilmente sapranno farvi risparmiare tempo e denaro consigliandovi al meglio. Devono avere un patentino ed essere registrate ed assicurate ed in caso di problemi vi aiuteranno a risolverli. Pensate che per diventare guida ci vogliono anni di studi ed esami, pertanto la preparazione è assicurata. I prezzi per un giorno di solito vanno dai 300 euro in su, ma spesso con queste guide non si pagano gli ingressi ai musei ecc., comunque informatevi sulla destinazione specifica, prima di scegliere la vostra guida turistica per il Giappone.

Guide Locali senza attestato

Nel 2017 la professione di Guida Turistica in Giappone è stata liberalizzata pertanto da allora esistono anche guide che non hanno il patentino e che agiscono per conto proprio, in genere senza appoggiarsi ad una agenzia. Tenete conto che queste guide non hanno assicurazioni professionali ed in caso di problemi probabilmente dovrete risolverli in autonomia. Banalmente se il giorno dell’appuntamento la guida non dovesse presentarsi a causa per esempio di un malanno improvviso, non ci sarà un’agenzia a mandarvi un sostituto e la vostra visita potrebbe saltare. La preparazione non è omogenea ed i prezzi vanno da 150 euro in su.

Le Guide Turistiche Volontarie per il Giappone

Esistono poi le guide volontarie, qui la professionalità non è garantita, ma potreste rimanere piacevolmente stupiti. Sono Guide gratuite e potete trovare un elenco su questo sito: https://www.japan.travel/en/plan/list-of-volunteer-guides/ dove ci sono informazioni sulle lingue parlate e sui luoghi dove sono disponibili. Potrebbero in alcuni casi farvi uscire dai soliti circuiti ed essere un “asso nella manica”.

Per saperne di più

In questa pagina sono raccolti gli articoli sul Giappone. Puoi cominciare con qualche idea su come scegliere il tuo Hotel in Giappone o dare un’occhiata alle mie esperienze col cibo nell’articolo Mangiare in Giappone, dove, cosa ordinare e quanto costa.

Un altro argomento interessante sono le Ema, le tavolette votive Giapponesi, che sicuramente ti capiterà di vedere durante un viaggio in Giappone.

Se invece cerchi altro puoi farlo qui sotto, dare uno sguardo agli ultimi articoli pubblicati o scegliere fra gli argomenti presenti a fondo pagina e divisi fra etichette (più specifiche) e categorie (più generiche).

Visita questi luoghi rispettandoli e se stai partendo non dimenticare nulla: consulta e scarica la mia lista delle cose da mettere in valigia, un piccolo promemoria con qualche consiglio.

Lascia un commento, verrà visualizzato con il nome che hai scritto (non è obbligatorio indicare il cognome). L’email ed altri dati non saranno pubblicati ne’ aggiunti alla newsletter o usati a scopi pubblicitari.

Grazie e alla prossima!