21.9 C
Tollegno
giovedì, Giugno 30, 2022
apri un blog di viaggi da zero

Cosa vedere a Yellowstone: un itinerario di tre giorni

Stati UnitiCosa vedere a Yellowstone: un itinerario di tre giorni

Decidere cosa vedere a Yellowstone

Quanti giorni si deve rimanere per programmare al meglio le cose importanti da vedere a Yellowstone? Se dico.. dipende..? :-)

Ok, scherzavo! Se non l’avete ancora fatto, però, prima leggete l’articolo su cosa Fare e quando andare a Yellowstone

Tempo di lettura stimato: 10 minuti

Questo è un blog di viaggi, le indicazioni presenti negli articoli sono fornite gratuitamente a titolo indicativo e potrebbero essere non aggiornate o incomplete. Prima di acquistare, di prenotare o di partire consultate sempre i siti ufficiali. Alcuni link in questo articolo possono essere sponsorizzati, ovvero, se comprate tramite il link non pagate di più, ma mi viene riconosciuta una commissione. Inserisco i link solo se pertinenti e dopo averli verificati.

Visitare Yellowstone prendendosi del tempo

Solo per fare un giro di corsa, ma veramente di corsa, senza fermarsi mai.. ci vuole un giorno. Se volete vedere qualcosa di più occorre pensare alle cose interessanti per Voi e  quali sono le cose che non si possono perdere.

A mio avviso tre giorni a Yellowstone sono pochi, ma non sempre durante un viaggio si ha tutto il tempo che si desidera, pertanto da qualche parte bisogna tagliare (ma non Yellowstone :-( …). Vale davvero la pena di godere dell’aspetto selvaggio di questo parco e inoltrarsi in un sentiero almeno almeno una volta.

A proposito, lo sapevate che il 95% dei turisti che visita Yellowstone non esce dalle piattaforme o dai sentieri delle attrazioni principali? Un delitto!!

Detto questo vi propongo un itinerario minimale, in un altro articolo approfondisco per chi vuole fermarsi più giorni a Yellowstone.

Itinerario di tre giorni per vedere Yellowstone. Painted Pots
Painted Pots – Yellowstone N.P.

Gli imperdibili da vedere a Yellowstone

In primo luogo i geysers e le pozze di acqua calda dai mille colori. Lo spettacolo offerto da questi fenomeni naturali è assolutamente imperdibile. Ho visitato anche altri complessi vulcanici simili, ma nulla di così spettacolare, vario e ampio, quindi se dovessi scegliere solamente una cosa da visitare durante la permanenza a Yellowstone questa sarebbe sicuramente la zona dei Geysers. E per farlo in maniera adeguata dovrete programmare almeno un giorno intero.

La Lamar valley è spettacolare e vi ci vorrà coraggio per abbandonarla pensando di non tornarci tanto presto. Anche qui vi ci vorrà un giorno. E poi ci sono gli orsi e i lupi in cima alla lista, ma anche lo spettacolo delle mandrie di bisonti, che rievocano i film western, i coyote che cacciano gli scoiattoli di terra, insomma ci vuole del tempo.

Ma se ne avete poco, ecco cosa non vi potete proprio perdere:

L’Old Faithful

L’Old Faithful, o Vecchio Fedele fu il primo geyser del parco a ricevere un nome, legato alla prevedibilità delle sue eruzioni. Nel corso degli anni l’intervallo fra le eruzioni è aumentato, ma quasi sempre il geyser spara in aria il suo getto 65 minuti dopo un’eruzione durata meno di 2 minuti e mezzo o 92 minuti dopo un’eruzione di durata maggiore dei 2 minuti e mezzo. E’ complicato? non preoccupatevi, c’è una bacheca con la tabella giornaliera delle eruzioni previste, meglio di così..

Le sue eruzioni si innalzano fino a 55 metri e sparano fino a 32.000 litri, non sono le più alte e potenti del parco, ma sono comunque le più famose. Inoltre nelle vicinanze ci sono un sacco di altri geysers e sorgenti calde.

Ci sono comodi sedili intorno al Geyser per vedere lo spettacolo, se volete sedervi, però, arrivate in anticipo nei periodi di maggiore affollamento.

Una raccomandazione: non uscite dai sentieri segnati, è pericoloso per voi e dannoso per l’ecosistema!

La Lamar Valley

La valle prende il nome dal Lamar river che è un affluente dello Yellowstone. Si trova nell’angolo nord orientale del parco, fra l’ingresso nord e quello nordest e si tuffa nello Yellowstone river vicino a Tower Junction, proprio sotto il Grand Canyon di Yellowstone.

Qui potete trovare una cartina per orientarvi

Il fiume è famoso e rinomato per la pesca a mosca, ovviamente in estate, ma la valle è conosciuta soprattutto per essere indicata come il Serengeti degli Stati Uniti, vista l’abbondanza della fauna in ogni stagione dell’anno.

Fra l’altro la valle è nota per alcuni luoghi che incontrerete percorrendola: Soda Butte, Crystal Creek e Rose Creek. In queste località nel 1995 a Yellowstone furono reintrodotti i lupi, dopo anni di assenza. Ad oggi la Lamar Valley è il posto più probabile per l’avvistamento di un lupo in natura.

Visitare la valle senza abbandonare la strada vi prenderà mezza giornata, ma se vi fermerete alle numerose piazzole per cercare di avvistare qualche animale il tempo scorrerà inesorabile. Probabilmente qualche appassionato vi inviterà a dare una sbirciatina al proprio cannocchiale,  poi vi parlerà di quello che ha visto in mattinata, elargendovi qualche consiglio sui posti migliori del periodo. Allora la curiosità prenderà il sopravvento e la giornata vi sembrerà passare in un lampo.

Cercate i bisonti, le antilopi Pronghorn, le capre di montagna arrampicate sulle montagne e le pecore Bighorn.

Marmotta con sfondo il Lamar River- Yellowstone
Marmotta con sfondo il Lamar River

Le cascate Upper Falls e Lower Falls

Il fiume Yellowstone forma due spettacolari cascate, visibitabili lungo la strada che va da Fishing Bridge a Canyon, a nord dell’omonimo lago all’interno del Parco Nazionale. Il fiume che scorre attraverso la Hayden Valley forma prima le Upper Falls o cascate superiori di Yellowstone, successivamente, 400 metri più a valle, forma le Lower Falls o Cascate inferiori, prima di entrare in un grande canyon.

Le cascate superiori sono alte circa 30 metri, mentre le inferiori misurano oltre 90 metri, più alte delle cascate del Niagara, anche se trasportano una massa d’acqua notevolmente inferiore

Lo spettacolo è magnifico, specialmente al mattino quando le pareti gialle del canyon sono illuminate dai primi raggi del sole. Una gita da non perdere e non troppo faticosa, su pedane e sentieri cementati.

Per i più arditi c’è anche un sentiero più a est, che corre lungo la sponda opposta alla strada, con visioni spettacolari sul canyon.

Lower Falls - Yellowstone N.P.
Lower Falls più alte delle cascate del Niagara

Il bacino dei Geyser di Norris

Il bacino dei geyser di Norris si trova ad ovest al centro dell’otto formato dalle strade centrali di Yellowstone (vedi la mappa). E’ il primo che incontrerete provenendo da West Yellowstone o da Mammoth Hot Springs.

L’area dei Geyser di Norris è spettacolare soprattutto per i colori dei suoi bacini e delle sue pozze, ma è spettacolare nel suo insieme per la quantità e la varietà di fenomeni osservabili.

Nell’area del Norris Geyser trovate anche un piccolo museo, una libreria, bagni e aree di sosta sia per macchine che per camper.

Ovviamente nei dintorni c’è anche un’area picnic per riposarsi o rilassarsi dopo la visita.

Bacino dei Geyser di Norris - Yellowstone N.P.
Bacino dei Geyser di Norris
Bacino dei Geyser di Norris - Yellowstone N.P.
Bacino dei Geyser di Norris

Ma non erano cinque le cose da vedere a Yellowstone?

Ma dico, siete venuti fino qui, nel posto sulla terra dove è più probabile vedere un lupo (libero..) .. e allora cosa aspettate.

Munitevi di un cannocchiale, svegliatevi all’alba e risalite la Lamar Valley fino quasi alla fine. Sicuramente in primavera ed estate ad un certo punto sulla destra risalendo la valle, se è abbastanza presto, noterete un gruppo di persone con il naso all’insù ed i cannocchiali puntati.

Fermatevi, se non avete un cannocchiale vostro qualcuno sarà lieto di farvi dare un’occhiata nel suo, nel caso si avvisti qualcosa. Aspettate, aspettate e aspettate. Se sarete fortunati farete uno degli incontri più emozionanti della Vostra vita e forse avrete anche il privilegio di sentire un lupo ululare (il che vi farà di certo venire i brividi!)

Ecco la quinta e più importante attività da non perdere a Yellowstone. Non è detto che ci riusciate, ma almeno potrete dire di averci provato!

Se volete vedere il video che ha ispirato la mia passione per Yellowstone potete seguirlo da qui – ma prima finite di leggere l’articolo, il video dura un’ora buona

Bisonti nella Lamar Valley - Yellowstone
Bisonti nella Lamar Valley
Lupo nella Lamar Valley a Yellowstone
Lupo nella Lamar Valley a Yellowstone

Scopri tutto quello che puoi vedere negli USA

Prima di tutto non dimenticare il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! Non restare senza connessione, acquista una eSIM con traffico dati per gli USA. Non dimenticare un buon libro!

Prima di partire puoi rinfrescarti le idee su cosa fare prima di partire per gli USA o, se non ci sei mai stato, farti un’idea su cosa mangiare per sopravvivere alla cucina degli States.

Se la destinazione è New York puoi scoprire come muoverti in città con la metropolitana di New York oppure a piedi, in taxi o autobus. Ma se le preferenze sono per la costa dell’ovest, vedi cosa fare e quando andare Seattle, con un itinerario di uno o più giorni nella città di Smeraldo e da qui scendere fino a San Francisco e Los Angeles.

Se ti rimane del tempo puoi anche fare una capatina a Las Vegas, la capitale dei matrimoni(sposarsi qui è facile, anche per finta!).

Non ti piacciono le città?

Se cerchi un’avventura più a contatto con la natura, leggi cosa puoi fare nei Parchi dell’Ovest, ad esempio nel Parco Nazionale Zion o nella Monument Valley  Scopri i luoghi migliori per un selfie ad Horseshoe Bend oppure per fotografare il Bryce Canyon. Per alcuni di questi parchi è richiesta una prenotazione, scopri quali!

Un’altra meta imperdibile è il favoloso Parco di Yellowstone, con la sua natura, i bisonti, gli orsi ed i lupi. Ti propongo un paio di itinerari: da Seattle a Yellowstoneattraverso gli stati di Washington e del Montana, oppure un itinerario che comprende Yellowstone, il Colorado ed il Wyoming con partenza e arrivo a Denver.

Se hai voglia di sperimentare un’avventura puoi provare ad affrontare un viaggio in Alaska in auto, imbarcarti in una crociera nell’Inside Passage dell’Alaska o addirittura salire su un idrovolante e raggiungere Khutzeymateen il Santuario degli Orsi in Canada, un’avventura eccezionale in una natura selvaggia.

Ciao, a presto!

Iscriviti agli aggiornamenti

Notizie sugli articoli una volta al mese, qualche occasionale invio di notizie speciali e - prometto - niente spam.

Ovviamente il tuo indirizzo non sarà ceduto ad altri per iniziative di marketing.
La mailing list è gestita da MailerLite, il link per cancellarsi è presente in ogni invio

Ti piace l'articolo?

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere