I parchi degli Stati Uniti che richiedono una prenotazione

Novità: per i Parchi USA devi fare una prenotazione!

I parchi degli Stati Uniti che prevedono una prenotazione, sia esso per l’ingresso o per addentrarsi in una zona specifica del parco, crescono continuamente di numero. In concomitanza con la pandemia, a partire dal 2020, il sistema dei parchi nazionali americani ha infatti cominciato ad adottare una politica di programmazione degli ingressi. Questo nell’ottica di organizzare meglio le attività all’interno del parco e anche per fare vivere un’esperienza migliore ai visitatori.

Si spera così non di non dovere affrontare le folle viste in alcune date negli anni passati.

Prima di partire compra una guida dei Parchi degli Stati Uniti (sono antico, ma la carta funziona ancora)

Trova qui la guida degli Stati Uniti Occidentali della Lonely Planet, ne esiste anche una specifica guida degli Stati Uniti Sudoccidentali. Qui trovi invece la guida Stati Uniti Orientali. Personalmente sconsiglio di prendere una guida che tratti tutti gli USA insieme, vista la vastità dell’argomento.

Leggi anche 20 libri (e oltre) per la tua vacanza negli Stati Uniti

Prenotare la visita nei parchi USA è un’opportunità?

La prenotazione ovviamente toglie un po’ di gusto all’avventura e fa spazio ad una programmazione che non tutti amano (me compreso) e che non tutti possono avere. Il tutto ha però un senso e tanto vale adattarsi alle nuove regole.

Quindi, calendario e cartina alla mano, occorre programmare il giorno e l’ora della visita, o nella quale effettuare una specifica escursione e, a seconda del parco americano, procedere con la prenotazione.

Fortunatamente non tutti i parchi hanno adottato questo sistema, anzi la maggior parte dei parchi USA inclusi nelle rotte più popolari non ha bisogno di prenotazione.

E’ anche vero che la prenotazione non è una novità in senso assoluto, perché in alcuni parchi tipo il Denali in Alaska, era già necessario prenotare i bus e le escursioni con largo anticipo (a volte già a gennaio), pena una lista d’attesa dai risultati imprevedibili.

Turret Arch
Turret Arch al Parco Nazionale degli Arches

Cosa è necessario avere con se’

Poiché nella quasi totalità dei casi, nei parchi degli Stati Uniti la prenotazione è nominativa, quando si entra nel parco, oltre alla prenotazione, è necessario quindi avere con se’ un documento d’identità. E ricordate che spesso non è possibile prenotare sul posto

Leggete anche Partire per gli Stati Uniti: le cose importanti da sapere

Quali parchi degli Stati Uniti richiedono la prenotazione?

L’elenco dei parchi degli Stati Uniti che richiedono una prenotazione è in continuo aggiornamento e anche se la mia lista è aggiornata di frequente, non è esaustiva. Consultate sempre il sito del parco per le notizie dell’ultima ora.

In genere le tariffe di prenotazione non includono il costo dell’ingresso al parco, che dovrete pagare sul posto. Potete consultare i costi per ogni singolo parco nazionale nella pagina ufficiale. Se avete in programma di visitare più di un parco, per risparmiare potete prendere in considerazione di acquistare la tessera dei parchi America The Beautiful, al costo di 80$, la tessera vale un anno intero.

Ecco un documento con tutte le aree ed i parchi che è possibile visitare sfruttando la tessera dei parchi. Potete acquistarla anche all’ingresso del primo parco visitato e la procedura molto semplice e veloce.

Attenzione solo alle esclusioni!

Nei parchi USA serve la prenotazione per l’ingresso o per le attività?

La risposta non poteva essere che “dipende”. Alcuni parchi hanno scelto la linea “dura” e la prenotazione è richiesta per il solo fatto di accedere al parco, altri hanno scelto di richiedere la prenotazione per zone o attività specifiche del parco.

Il mio elenco comincia da quelli che hanno scelto di richiedere la prenotazione per l’ingresso e a seguire gli altri.

Arches National Park – Utah ed i parchi americani con prenotazione dell’ingresso

A partire dal 3 aprile e fino al 3 ottobre del 2022 per entrare nel Parco Nazionale degli Arches (Arches National Park) nella fascia oraria che va dalle 6:00 alle 17:00 occorre una prenotazione.  

Il Parco sta testando il sistema di prenotazione considerando di farlo diventare permanente, anche se per ora il sistema è etichettato come temporaneo.

Pe prenotare occorre quindi collegarsi a questo indirizzo, scegliendo data e ora della visita. Il costo è di 2$ per ogni auto (oltre al biglietto d’ingresso) e non è rimborsabile.

Ovviamente la prenotazione non include la tariffa di ingresso.

Vista che questo è uno dei parchi più visitati, l’apertura delle prenotazioni è possibile a partire da tre mesi prima della visita, ad esempio le prenotazioni per giugno aprono il 1° marzo, quelle per luglio il 1° aprile ecc.. prenotate per tempo!

Come ultima spiaggia, se vi trovate nei paraggi e non avete una prenotazione, potete tentare di prenotare il giorno prima, visto che ogni giorno dalle 18:00 vengono messi in vendita alcuni biglietti addizionali, validi solo per il giorno successivo.

Leggi anche Escursione negli Arches: passeggiata tra le rocce – Utah, USA

Alba al Parco Nazionale degli Arches (Arches National Park) - Utah
Alba al Parco Nazionale degli Arches (Arches National Park) – Utah

Yosemite National Park – California

Anche per entrare o anche solo attraversare il parco Yosemite, dal 20 maggio al 30 settembre 2022, è necessaria una prenotazione. La restrizione è in vigore nella fascia oraria che va dalle 6:00 alle 16:00.

Per prenotare l’ingresso allo Yosemite National Park dovete collegarvi a questa pagina. La prenotazione è valida per tre giorni consecutivi ed è possibile prenotare tutti i giorni a partire dalle 8:00 ora locale, al massimo con una settimana di anticipo rispetto al giorno della visita.

Il costo è di 2$ non rimborsabili, oltre l’ingresso al parco.

El Capitan, Parco Nazionale Yosemite, California
El Capitan, Parco Nazionale Yosemite, California

Muir Woods National Monument – California

Per il Muir Woods National Monument la prenotazione non è una novità. Questo infatti è stato uno dei primi parchi degli Stati Uniti a richiedere una prenotazione, già dal 2018.

La prenotazione ha un costo di 9$ per auto (inspiegabilmente 12$ per le auto elettriche), oltre all’ingresso nel parco. L’ingresso a a piedi, in bicicletta o con un tour organizzato non comporta la prenotazione.

Se invece non volete entrare nel parco con la vostra macchina, ma utilizzare solo il servizio navetta (attivo durante i fine settimana) il costo della prenotazione è di 3.50 $, rimborsabili fino a tre giorni prima.

Le prenotazioni avvengono tramite il sito GoMuirWoods.com o al numero 1-800-410-2419, anche per i parcheggi.

Glacier National Park – Montana

Il Glacier Narional Park è un altro dei parchi degli Stati Uniti che richiede una prenotazione e ha delle regole particolari. In questo parco infatti prenotazione è necessaria sia per percorrere la strada panoramica principale che per accedere all’area denominata North Fork, ma con due permessi separati 

Percorre la Going-to-the-Sun Road infatti dal 27 maggio all’11 settembre dalle 6:00 alle 16:00 è necessario prenotare con un costo di 2$ in questa pagina. Stesse date e stesso prezzo anche per il North Fork, ma gli orari vanno dalle 6:00 alle 18:00.

Anche il periodo di validità cambia: per la Going-to-the-Sun Road la prenotazione ha una validità di 3 giorni, mentre per il North Fork soltanto un giorno e la tariffa non è rimborsabile

Glacier National Park - Going-to-the-sun-road
Glacier National Park – Going-to-the-sun-road – foto di Tony Reid

Rocky Mountain National Park – Colorado

Bisogna prenotare anche per accedere al parco delle Montagne Rocciose o Rocky Mountains National Park per il periodo dal 27 maggio al 10 ottobre

Come per il Glacier in Montana, anche qui sono disponibili due tipi di prenotazione in base alle zone che si desidera visitare: tutto il parco inclusa la Bear Lake Road oppure senza l’accesso alla strada panoramica.

La prima opzione prevede un orario che va dalle 5:00 alle 18:00, mentre l’opzione senza accesso alla Bear Lake Road dalle 9:00 alle 16:00

Anche se fino al 30 percento dei permessi sarà inizialmente disponibile anche il giorno precedente dalle 17:00, è consigliabile pianificare in anticipo. Il parco esaurisce in fretta la disponibilità, soprattutto nei fine settimana, vista la vicinanza a Denver.

Le prenotazioni si effettuano da questa pagina pagando 2$ non rimborsabili e per ogni periodo vengono aperte di massima circa un mese prima.

Le multe per i trasgressori sono salate e potreste anche rischiare la prigione. Non fate i furbi!

Zion National Park – Utah

La tentazione è stata forte, ma fortunatamente il parco nazionale Zion, il mio preferito, ha deciso di richiedere le prenotazioni solo per percorrere uno dei sentieri più frequentati. E devo dire per fortuna, visto che il sentiero è anche uno dei più pericolosi.

Parlo ovviamente di Angel’s Landing, la cui ultima parte, in caso di sovraffollamento non è proprio una passeggiata.

La prenotazione in realtà è basata su un sistema di lotterie, in pratica un’estrazione a sorte, che prevede come premio l’accesso al sentiero. 

Potete accedere alle varie lotterie per periodi specifici oppure ad una lotteria “del giorno prima”, che si tiene quotidianamente dalle 12:00 

Se volete provare, collegatevi a questo indirizzo dove ci sono le informazioni dettagliate.

In ogni caso dovete poi raggiungere questa pagina e nella sezione “Activities & Experiences”  e scegliere la data (in realtà il periodo) in cui volete recarvi ad Angel’s Landing e compilare la richiesta. Quando la disponibilità è esaurita il modulo non è attivo, trovate le date di attivazione delle prenotazioni per i periodi successivi.

Complicato? Di più non si poteva..

Il costo per poter partecipare alla lotteria è di 6$ non rimborsabili, in caso di successo occorre pagare altri 3$ per persona, questa volta rimborsabili fino a 48 ore prima della data scelta.

Leggi anche Escursione nello Zion Canyon National Park

Zion Canyon National ParK - parco nazionale Utah Vista da Angel's Landing
Zion Canyon National ParK – Parco Nazionale nello Utah. Panorama visibile in discesa da Angel’s Landing

Red Rock Canyon – Nevada

Il Red Rock Canyon del Nevada, da ottobre a maggio dalle 8:00 alle 17:00 richiede anch’esso una prenotazione per poter percorrere la strada panoramica o Scenic Drive.

Le prenotazioni si ottengono collegandosi a questa pagina e pagando 2$ rimborsabili fino al giorno precedente, oltre ovviamente al biglietto di ingresso. 

Gli ingressi vanno a fasce orarie e si chiede di arrivare in con una tolleranza in più o in meno di mezz’ora. Una volta entrati, i visitatori possono rimanere per l’intera giornata.

Red Rock Canyon - Nevada
Red Rock Canyon – Nevada Photo foto di Daniel Halseth

Acadia National Park – Maine ed i Parchi USA con prenotazione parziale

Anche l’Acadia National Park ha scelto di non contingentare gli ingressi, ma di richiedere una prenotazione per percorrere la Cadillac Summit Road.

Quindi se avete programmato la visita senza una destinazione precisa, nessun problema, se invece non volete perdervi il panorama più spettacolare del parco, dal 25 maggio al 22 ottobre, dovete prenotare utilizzando questa pagina. La prenotazione costa 6$, di cui 4$ per l’ingresso e 2$ di prenotazione, oltre, ovviamente, il costo dell’ingresso al parco.

Il 30 per cento delle prenotazioni è disponibile 90 giorni prima di ogni data. Il restante 70 percento viene rilasciato alle 10:00 ora locale due giorni prima.

Il rimborso è disponibile soltanto per i 4 $ (e non i 2$ di prenotazione) se cancellate fino a 48 ore prima.

Haleakala National Park – Hawaii

Anche alle Hawaii la moda delle prenotazioni non delude. Infatti anche per osservare l’alba dalla sommità di Haleakala, una delle escursioni più ambite per chi visita Maui, occorre prenotare. Questo principalmente perché i parcheggi dell’Haleakala Summit hanno i posti limitati. In buona sostanza la prenotazione è per garantirsi un posto auto. 

Il costo della prenotazione è di 1$ per ogni auto e potete prenotare collegandovi a questa pagina.

Haleakala - Hawaii - uno dei parchi per cui è necessaria la prenotazione
Haleakala – Hawaii

Denali National Park – Alaska

Tecnicamente per visitare il parco del Denali in Alaska non è necessario prenotare in anticipo. La maggior parte delle attività nel parco non richiedono prenotazioni di alcun tipo o possono essere prenotate solo di persona. 

Chi conosce il parco, però, sa bene che per accedere anche alle aree meno remote del parco, è necessario farsi trasportare dai bus del parco. La parte accessibile in auto arriva infatti solo fino a Savage River, che è ancora un po’ in una zona periferica.

Quindi anche per La Montagna – il Denali – è consigliabile prenotare in anticipo, sia il campeggio (i posti migliori se ne vanno a gennaio), che i trasporti.

Le prenotazioni sono cancellabili e modificabili, anche se non così agevolmente, e si può programmare la visita collegandosi a questa pagina.

Alaska - Parco del Denali
Alaska – Parco del Denali

Antelope Canyon – Arizona

L’Antelope Canyon per la precisione non è uno dei Parchi degli Stati Uniti, ma richiede una prenotazione. Antelope Canyon fa parte infatti dei parchi tribali della Nazione Navajo e può essere visitato solo tramite un tour guidato. In realtà nella bassa stagione potreste anche trovare un posto libero in giornata, ma Vi consiglio di prenotare in anticipo, specialmente nei mesi estivi, quelli con maggiore afflusso di turisti.

Potete trovare le informazioni in questa pagina dove sono riportati anche parecchi tour operator che svolgono il tour guidato.

Potete anche prenotare l’attività da questa pagina in italiano. Ricordate: nel caso si annulli la prenotazione con più di 7 giorni di anticipo il rimborso è del 70%. Fra 7 e 4 giorni di anticipo il 50% e se annullate con meno di 4 giorni di anticipo, arrivate in ritardo o non vi presentate, non ci sarà rimborso.

Leggete anche Lower Antelope Canyon contro Upper Antelope Canyon

Escursione ad upper antelope canyon e lower antelope canyon-Massimo Basso-1
Immagini del Lower Antelope Canyon

Shenandoah National Park – Virginia

Anche per Shenandoah le prenotazioni sono richieste solo per una porzione del parco ed in un periodo di tempo limitato. Dal 1 marzo al 30 novembre 2022 per visitare l’area della Old Rag Mountain, comprese le escursioni lungo i sentieri Saddle, Ridge e Ridge Access, si dovrà ottenere in anticipo un biglietto giornaliero, oltre al biglietto di accesso al parco. La prenotazione giornaliera ha un costo di 1$ (non rimborsabile) e può essere fatta online da questa pagina. A sole 75 miglia dal trambusto di Washington, D.C., lo Shenandoah National Park è una terra ricca di boschi, cascate e panorami spettacolari. Con oltre 800 chilometri quadrati di area protetta, il parco è un un paradiso per cervi, uccelli e anche orsi neri.

FAQ – i Parchi degli Stati Uniti che richiedono prenotazione

Quanto costa la prenotazione dell’ingresso nei parchi USA?

Il costo delle prenotazioni dipende dal parco e vanno da 1$ a 9$ per auto. In genere i camper pagano molto di più. Consultate il paragrafo relativo ad ogni singolo parco per i dettagli.

I costi delle prenotazioni sono rimborsabili?

In genere il costo della prenotazione non è rimborsabile, ma alcuni parchi prevedono un rimborso parziale fino a qualche giorno prima della visita pianificata. Consultate il paragrafo relativo ad ogni singolo parco per i dettagli.

Posso presentarmi all’ingresso è prenotare?

In linea di massima non è possibile prenotare per il giorno stesso. Per i ritardatari o le gite non programmate, in genere una parte dei posti viene riservata a chi prenota il giorno prima. Consultate il paragrafo relativo ad ogni singolo parco per i dettagli.

Sono previste multe o penali per chi non prenota?

Le multe per chi entra nelle zone soggette a restrizione senza prenotazione sono salate e potreste anche rischiare la prigione. I controlli sono giornalieri, perciò non fate i furbi!

Scopri tutto quello che puoi vedere negli USA

Prima di tutto non dimenticare il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! Non restare senza connessione, acquista una eSIM con traffico dati per gli USA. Non dimenticare un buon libro!

Prima di partire puoi rinfrescarti le idee su cosa fare prima di partire per gli USA o, se non ci sei mai stato, farti un’idea su cosa mangiare per sopravvivere alla cucina degli States.

Se la destinazione è New York leggi prima di tutto le FAQ su New York: 50 e più domande sulla Grande Mela. Puoi scoprire come muoverti in città con la metropolitana di New York oppure a piedi, in taxi o autobus. Ma se le preferenze sono per la costa dell’ovest, vedi cosa fare e quando andare Seattle, con un itinerario di uno o più giorni nella città di Smeraldo e da qui scendere fino a San Francisco e Los Angeles.

Se ti rimane del tempo puoi anche fare una capatina a Las Vegas, la capitale dei matrimoni (sposarsi qui è facile, anche per finta!).

Non ti piacciono le città?

Se cerchi un’avventura più a contatto con la natura, leggi cosa puoi fare nei Parchi dell’Ovest, ad esempio nel Parco Nazionale Zion o nella Monument Valley  Scopri i luoghi migliori per un selfie ad Horseshoe Bend oppure per fotografare il Bryce Canyon. Per alcuni di questi parchi è richiesta una prenotazione, scopri quali!

Un’altra meta imperdibile è il favoloso Parco di Yellowstone, con la sua natura, i bisonti, gli orsi ed i lupi. Ti propongo un paio di itinerari: da Seattle a Yellowstoneattraverso gli stati di Washington e del Montana, oppure un itinerario che comprende Yellowstone, il Colorado ed il Wyoming con partenza e arrivo a Denver.

Se hai voglia di sperimentare un’avventura puoi provare ad affrontare un viaggio in Alaska in auto, imbarcarti in una crociera nell’Inside Passage dell’Alaska o addirittura salire su un idrovolante e raggiungere Khutzeymateen il Santuario degli Orsi in Canada, un’avventura eccezionale in una natura selvaggia.

Ciao, a presto!

Ti piace l'articolo?

Dal Blog

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Ti possono interessare?