Cosa vedere a Genova in un fine settimana e oltre 

Perfetto per una visita di due o tre giorni, il capoluogo della Liguria è un intrico affascinante di emozioni e storia che non manca mai di suscitare intense emozioni. Se vi state chiedendo cosa vedere a Genova, sappiate che avete solo l’imbarazzo della scelta: in questo articolo vi guideremo alla scoperta dei principali punti di interesse, selezionati per voi in base alla loro bellezza e importanza. 

Tra stradine contorte su cui si affacciano case addossate, vicoli che si snodano verso il mare e l’atmosfera ricca e vibrante delle zone portuali, la città offre un panorama unico e irripetibile, ricco di storia, cultura, natura e, non ultimo, con un eccellente panorama gastronomico.

Avvertenze importanti sui contenuti di questo sito
(clicca qui prima di continuare nella lettura)

Questo è un blog di viaggi, le indicazioni presenti negli articoli sono fornite gratuitamente a scopo divulgativo e potrebbero essere non aggiornate o incomplete. Prima di acquistare, di prenotare o di partire consultate sempre i siti ufficiali. Alcuni link in questo articolo possono essere sponsorizzati, ovvero, se comprate tramite il link non pagate di più, ma mi viene riconosciuta una commissione. Gli articoli aggiornati o pubblicati a partire da febbraio 2024 riportano un asterisco* accanto ai link sponsorizzati. Inserisco i link solo se pertinenti e dopo averli verificati.

Se vi piace curiosare e fotografare, non avrete che da scegliere fra i caratteristici caruggi, le piazzette nascoste con i panni stesi al sole e i nobili palazzi.

Durante un fine settimana a Genova, potrete apprezzare i forti contrasti tipici della città, esplorando il centro storico e visitando i principali monumenti e musei, oltre al celebre Acquario. Lasciatevi trasportare dalle stradine del centro storico, passeggiate per il porto antico assaporando il profumo dei forni e preparatevi a vivere un’esperienza avvincente e autentica in una località pronta ad essere esplorata al vostro personalissimo ritmo.

Cosa vedere a Genova in un fine settimana e oltre  > https://www.massimobasso.com/cosa-vedere-a-genova-in-un-fine-settimana/

L’Acquario: un viaggio negli abissi del mondo

Vi state chiedendo cosa vedere a Genova? La prima cosa che vi consigliamo di vedere e, detto fra noi, anche la più scontata, è l’Acquario: una struttura imperdibile per gli amanti della vita marina. Situato all’interno del suggestivo Porto Antico, di cui vi parleremo in seguito, è il più grande d’Italia e uno dei più rinomati a livello internazionale: non perdetevelo assolutamente. 

Come vedrete, è diviso in diverse sezioni tematiche, ognuna delle quali rappresenta i principali habitat marini di tutto il mondo. Una delle attrazioni più amate è la Baia degli Squali, una vasta vasca che ospita diverse sottospecie di questo affascinante e maestoso predatore acquatico. Attraverso un tunnel sottomarino, potrete passeggiare sotto l’acqua e osservare gli squali proprio da vicino!

Meduse all'Acquario di Genova
Meduse all’Acquario di Genova

Fra le altre aree degne di nota ci sono il Padiglione dei Pinguini, dove ammirare questi simpatici uccelli in azione, e la cosiddetta Grande Vasca, un’imponente struttura che contiene una grande varietà di pesci provenienti dagli oceani di tutto il mondo. 

Tra le altre specie degni di nota ci sono le foche, con i loro movimenti fluidi e aggraziati, le tartarughe marine e colorate varietà di pesci tropicali. Gli animali vivono in condizioni ottimali, in strutture che riproducono al meglio il loro habitat di provenienza, in modo da offrire ai visitatori un’esperienza realistica e istruttiva, oltre che assai emozionante. 

Una curiosità: non mancate di visitare la sala dei colibrì: sarà come sentirsi in un altro continente… ma vi devono piacere gli uccelli, altrimenti rischierete una delusione, proprio come quella che ha subito un visitatore che compare spesso sulla prima pagina delle recensioni di Tripadvisor sull’Acquario.

Se volete ottimizzare al meglio il tempo durante il vostro fine settimana a Genova, vi consigliamo caldamente di acquistare i biglietti in anticipo, sul sito dell’Acquario. Eviterete le lunghe code alla biglietteria e sarete sicuri di poter visitare questa autentica meraviglia nella data da voi prescelta. 

Il Porto Antico: tesoro marittimo della città

Dopo le emozioni dell’Acquario, è il momento di esplorare il quartiere. Tra le cose da vedere a Genova, il Porto Antico è una delle principali ed è situato proprio nel cuore del centro storico. Con una lunghissima storia alle spalle, è diventato oggi una zona vibrante e multiculturale, in armonia tra storia e modernità. 

Non perdetevi Galata, il Museo del Mare. Si tratta di un’ampia struttura che consente di conoscere in modo interattivo e altamente coinvolgente la storia della navigazione, di cui Genova è stata protagonista. Potrete ammirare reperti storici e prendere parte a simulazioni davvero interessanti, salendo a bordo delle imbarcazioni per imparare qualcosa di più sulla vita degli esploratori e dei marinai. 

In seguito, passeggiando per il Porto antico, camminate fino al Faro della Lanterna, uno dei simboli del capoluogo ligure, costruito nel 1543. Se volete potrete salire i 117 scalini per arrivare alla prima terrazza panoramica dalla quale godrete di un panorama incredibile sulla città. Un luogo perfetto per scattare fotografie e immortalare il vostro fine settimana a Genova. 

Genova in un weekend itinerario di uno o due giorni
Genova

Se avete ancora tempo, potete fare un salto al mercato, una delle gemme culinarie della città. Il suo ambiente vibrante e i suoi profumi vi incanteranno. È un luogo ideale per esplorare i sapori della cucina mediterranea (molte bancarelle offrono anche piatti pronti da consumare in piedi) e respirare l’autentica atmosfera genovese. 

Al termine di una giornata dedicata alla visita di questo bellissimo quartiere, vi consigliamo caldamente di assaggiare qualche genuina prelibatezza ligure. Il Porto Antico infatti è ricchissimo di ristoranti e bar, dove provare la focaccia ligure fresca appena sfornata, la farinata, i piatti a base di pesto genovese e di frutti di mare, oltre ad altre specialità locali come il cappon magro e la torta di riso. 

Il centro storico: un viaggio nel cuore antico di Genova

Per conoscere la storia della città, non c’è niente di meglio che visitarne il cuore pulsante, caratterizzato da un labirinto affascinante di antiche strade che si intervallano a piazze vivaci e monumenti storici degni di rilievo. Una visita a questo zona vi riporterà indietro nel tempo, tra stradine strette e tortuose, che i genovesi chiamano affettuosamente caruggi, e gli innumerevoli tesori architettonici. Scopriamo ora cosa vedere a Genova nel suo bel centro storico.

Il punto di partenza ideale per esplorare l’area è Piazza della Vittoria, vasta e monumentale, con una vista panoramica sulla città e la sua baia. Ammirate gli edifici storici e, se volete, fate un giro per negozi. Da qui, potrete proseguire lungo Via XX Settembre, la principale strada dello shopping della città, ricca di palazzi nobiliari antichi e splendide boutique.

Genova - Cattedrale di San Lorenzo - Genova
Genova – Particolare della Cattedrale di San Lorenzo – Genova

In seguito, vi ritroverete in Piazza De Ferrari (immagine di copertina), la principale di Genova. Approfittatene per visitare il Palazzo Ducale, l’antica residenza dei dogi, che vi riporterà indietro nel tempo all’epoca delle Repubbliche Marinare; ammirate le sue sale monumentali, sontuosamente decorate con affreschi, stucchi e arredi d’epoca e la splendida Loggia degli Abati, affacciata su Piazza Matteotti. 

Altro punto di interesse da non perdere in piazza è la Cattedrale di San Lorenzo (patrono della città), dalla facciata romanico – gotica, che accoglie al suo interno diverse opere d’arte. Degna di rilievo è la Cappella di San Giovanni Battista, che contiene il Sacro Catino (una coppa di cristallo associata, secondo un’antica leggenda, al Santo Graal e proveniente da Gerusalemme). Se apprezzate l’arte sacra, non mancate di visitare il Museo del Tesoro di San Lorenzo, dove, oltre al Sacro Catino sono esposti antichi manoscritti, reliquiari e paramenti sacri. 

banner heymondo ADS

Cosa vedere a Genova: i caruggi

Dopo aver dedicato del tempo a questi splendidi monumenti, non potete non perdervi nel dedalo dei caruggi. Sarà un’esperienza estremamente romantica e caratteristica. Queste strette stradine sono ricche di vita, e troverete negozietti originali, osterie e botteghe di artigianato locale. Lungo questo pittoresco percorso, vi imbatterete nella Chiesa del Gesù

Anche conosciuta come Chiesa del Gesù e dei Santi Ambrogio e Andrea, questo edificio è un autentico gioiello architettonico tutto da scoprire. Costruito dai gesuiti nell’arco del XVI secolo, rappresenta una delle massime manifestazioni di architettura barocca a Genova. Ammirate gli interni riccamente decorati, l’Altare Maggiore (un vero capolavoro) e soprattutto la Chapelle de Sant’Andrea, con i suoi splendidi marmi policromi e le reliquie del santo: un luogo molto suggestivo. 

Genova - Scorcio dei Caruggi
Genova – Scorcio dei Caruggi

Usciti dalla chiesa, tra i caruggi incontrerete due antiche piazze: Piazza delle Oche e Piazza delle Vigne. La prima prende il nome dalle oche che un tempo pascolavano qui, ed è dominata dalla facciata barocca della Chiesa di San Donato (risalente al XII secolo), che è nota per il suo singolare campanile a forma di piramide. Piazza delle Vigne, che si trova nei pressi, conserva intatto tutto il fascino dell’antica Genova. Anche qui troverete un edificio religioso: la Chiesa di San Pietro in Banchi, di epoca barocca.

Queste due piazze sono al di fuori delle vie turistiche più battute e rappresentano dunque mete privilegiate per respirare l’autentica atmosfera della città, lontano dalla folla. 

Insomma, il centro storico è un vero tesoro, tutto da scoprire, in cui ogni angolo, ogni strada, ogni piazza racconta una storia e offre una prospettiva particolare sulla storia della città nel corso dei secoli. Durante un fine settimana a Genova, vi consigliamo vivamente di dedicare un’intera giornata a questa zona della città e alle sue bellezze. Se avete a disposizione più di due giorni, di seguito vi daremo indicazioni su altri punti di interesse imperdibili del capoluogo ligure. 

Cos’altro vedere a Genova: scopri le sue meraviglie

Vi rimane ancora del tempo da passare in città? Ecco alcuni altri luoghi imperdibili che potreste voler visitare. 

Palazzo Reale

Situato nel centro storico, in via Balbi, è una sontuosa residenza storica risalente al XVII secolo e poi, nel 1823, acquistata dalla famiglia Savoia; divenne perciò la residenza della corte durante i suoi soggiorni a Genova. Potrete ammirare l’interno, decorato con opere d’arte pregiate, affreschi e mobili d’epoca, e con lo stesso biglietto visitare anche la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, che si trova poco distante.

Qui sono esposte tele di grande bellezza di artisti come l’Ecce Homo di Antonello da Messina, il Ritratto di Ansaldo Pallavicino di Antoon van Dyck e il Ritratto di Giovanni Carlo Doria a cavallo di Peter Paul Rubens. Per concludere la visita, fate un salto al Salone del Trono e allo splendido giardino. 

Belvedere Castelletto 

Situato nell’omonima zona della città, il Belvedere è accessibile tramite scalinate panoramiche ma offre anche un ascensore. Dalla sua altezza si può godere di un’ampia vista, che spazia dai tetti della città vecchia alla Lanterna, dai moderni palazzi al mare. Se vi recherete qui al tramonto o di notte godrete di un panorama particolarmente suggestivo. È un luogo molto amato dagli stessi genovesi, che vi si recano per rilassarsi e scattare splendide fotografie. 

Boccadasse

Se potete allungare il vostro fine settimana a Genova, vi consigliamo vivamente di sfruttare il terzo giorno per visitare il quartiere di Boccadasse. È situato lungo la costa ed è rinomato per il suo pittoresco porticciolo e le case variopinte che si affacciano sul mare. L’atmosfera di questo antico borgo di pescatori è incredibilmente romantica.

Luogo amato dai fotografi per i suoi scorci suggestivi, è un posto incantevole dove fare una passeggiata, magari fermandosi per un gelato in uno dei tanti bar e gelaterie a disposizione. Se volete, potete anche proseguire la passeggiata lungo la costa fino a Capo Santa Chiara, per una vista panoramica semplicemente spettacolare.

Cosa Vedere a Genova - Boccadasse
Genova – Boccadasse

Villa del Principe

Si tratta di una sontuosa residenza rinascimentale situata nei pressi del Porto Antico, costruita nel XVI secolo per Andrea Doria, il noto condottiero marittimo della Repubblica di Genova. Questo posto vi incanterà, tra opere d’arte dell’epoca, arredi antichi, affreschi e stucchi che testimoniano la ricchezza e il prestigio della famiglia Doria. Splendidi anche la scalinata monumentale e l’elegante cortile interno.

Villa Durazzo Pallavicini

Si trova a Genova Pegli ed è un’altra meravigliosa dimora storica. Amate i giardini? Allora resterete senza fiato davanti alla bellezza del suo straordinario parco all’inglese, progettato in stile paesaggistico romantico (con laghetti, ponti, ruscelli e statue). Tra alberi e piante esotiche, potrete incontrare durante la passeggiata la Grotta dell’Amore, la Grande Cascata e il Tempio di Diana. 

Sommergibile Nazario Sauro

Ecco un punto di interesse che non tutti conoscono. Si trova nei pressi dell’Acquario ed è perfetto da visitare se siete affascinati dalla navigazione e dalla storia della Marina Militare. In pratica, si tratta di un museo galleggiante: entrerete in un autentico sottomarino risalente ai tempi della guerra fredda; potrete ammirare i sistemi di comunicazione, i compartimenti di comando e le attrezzature usate dall’equipaggio. Un’esperienza insolita e ricca di fascino.

Se prima di leggere questo articolo non sapevate bene cosa vedere a Genova, ora avete un po’ delle informazioni che vi occorrono. Scoprite le bellezze storiche della città, dal medioevo, al rinascimento, al barocco; immergetevi nella cultura locale e assaggiate piatti deliziosi; ammirate sontuosi palazzi e viste mozzafiato sul mare e dedicate infine al celebre Acquario il tempo che merita.

Qualsiasi siano i vostri interessi (l’arte, la storia, il mare, gli animali, la gastronomia) il capoluogo ligure ha qualcosa di splendido in serbo per voi. 

Buon fine settimana a Genova.

Altri articoli e consigli sul tema Italia

Prima di tutto il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto e parti senza lasciare nulla al caso.

Se sei in Piemonte parti con una visita alla Sacra di San Michele. Prosegui con le residenze reali come il Castello della Mandria e poi Palazzo Barolo e la Palazzina di caccia di Stupinigi nella splendida Torino, che in questo articolo ritraggo in notturna.

In vacanza in Romagna, non perderti le meraviglie di Ravenna, la capitale dei mosaici e già che ci sei visita anche la splendida Comacchio, una città sulla laguna senza le folle di Venezia.

Scopri le meraviglie del Nord Est. Parti da Verona e raggiungi i luoghi meno conosciuti delle Dolomiti: ti suggerisco alcuni itinerari per le vacanze in Agordino, anche per i più avventurosi.

Yi piace lo shopping? Unisci convenienza e natura: scopri su cosa fare a Livigno, la destinazione migliore per il duty free e quando andarci (consulta le FAQ).

Tuffati nella storia con l’articolo su Sovana terra di Papi, Regine ed invasori.

In Italia c’è sempre da fare!

Dal Blog

PARTI ADESSO

Redazione
Redazione
Gli ospiti di Viaggio ControMano

Ti possono interessare?