23.8 C
Tollegno
lunedì, Maggio 23, 2022
apri un blog di viaggi da zero

La Vallée Blanche gioiello della Valle d’Aosta

ItaliaLa Vallée Blanche gioiello della Valle d'Aosta

Valle d’Aosta Vallée Blanche

Una foto dalla valle Vallée Blanche appena sotto il tetto d’Europa, in discesa verso Chamonix

Ovviamente mi sono sbizzarrito con le correzioni, ogni tanto vale la pena di esagerare!

A presto per nuove immagini

Tempo di lettura stimato: 5 minutes

Alcuni link in questo articolo possono essere sponsorizzati, ovvero, se comprate tramite il link a voi non costa nulla, ma mi viene riconosciuta una commissione. Inserisco i link solo se pertinenti e dopo averli verificati.
sul tetto d'europa

La favolosa traversata della Vallee Blanche da Courmayeur a Chamonix: 24 km di discesa, di cui 18 su ghiacciaio. La gita si svolge in uno scenario incredibile.

Itinerario della Vallée Blanche

La discesa, di una bellezza senza paragoni comincia da Punta Helbronner, all’arrivo della funivia a 3462 metri di altezza. Passa attraverso una valle che si allarga e si restringe con armoniosa continuità fino ada arrivare ai 1000 metri di Chamonix  in Francia. Il tutto ovviamente con gli sci ai piedi.

La discesa non è segnalata, ma per un occhio un po’ allenato è evidente. L’itinerario si snoda lungo il ghiacciaio fra crepacci, cime innevate e pareti di granito. Se non siete esperti di montagna è consigliato essere accompagnati da una guida. Normalmente per completare l’itinerario si impiegano 4-5 ore comprese le soste per ammirare il panorama e per fare qualche bella fotografia. Inutile dire che col cattivo tempo la gita diventa pericolosa, allo stesso modo in condizione di neve non sicura e con rischio di valanghe elevato.

Miglior periodo per la discesa della Vallée Blanche

Nei mesi di gennaio e febbraio le condizioni della neve e del tempo sono generalmente ottime su tutto il percorso con prevalenza di condizioni di neve invernale. Dai primi di marzo e per tutto il mese di aprilela neve è di solito trasformata, ovvero solida, anche se le condizioni sono sempre imprevedibili ed occorre informasi accuratamente prima della gita.

In primaverà, a seconda dell’innevamento è possibile che si debba percorrere un tratto a piedi o prendere il trenino di Montenvers per completare la discesa e raggiungere Chamonix.

Chi può percorrere la Vallée Blanche

Il livello richiesto per una discesa di questo genere è un livello medio. Chi normalmente percorre in tranquillità le piste rosse non dovrebbe avere problemi, a parte i periodi nei quali c’è molta neve fresca. Infatti con la neve fresca occorre essere un minimo abituati e la difficoltà può essere maggiore. consultate gli esperti ede affidatevi ad una guida se siete in dubbio. Per i più esperti invece è possibile percorrere anche percorsi alternativi a quello classico.

Equipaggiamento

Equipaggiamento necessario: ARTVA, pala, sonda, telefono cellulare con possibilità di effettuare chiamate in Francia, abbigliamento adatto all’alta montagna ed a condizioni  mutevoli

Per maggiori info: http://www.lovevda.it/it/banca-dati/5/sci-di-discesa/courmayeur/fuori-pista-discesa-sul-ghiacciaio-della-vallee-blanche/3118

Ricordate: i percorsi di alta montagna non sono né segnalati né controllati, pertanto sono da considerarsi percorsi alpinistici o sci-alpinistici e vanno affrontati con la necessaria preparazione e attrezzatura. Se Vi avventurate su questi percorsi senza Guida Alpina, lo fate a Vostro rischio e pericolo.

Altri articoli e consigli sul tema Italia

Di questi luoghi racconto le mie impressioni: emozioni, sorprese e delusioni. Viaggio per fare fotografie e fotografo per avere una scusa per viaggiare.

Prima di tutto il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto e parti senza lasciare nulla al caso.

Se sei in Piemonte parti con una visita alla Sacra di San Michele. Prosegui con le residenze reali come il Castello della Mandria e poi Palazzo Barolo e la Palazzina di caccia di Stupinigi nella splendida Torino, che in questo articolo  ritraggo in notturna.

In vacanza in Romagna, non perderti le meraviglie di Ravenna, la capitale dei mosaici e già che ci sei visita anche la splendida Comacchio, una città sulla laguna senza le folle di Venezia.

Scopri le meraviglie delle Dolomiti, ti suggerisco alcuni itinerari negli articoli Vacanze nell’Agordino: cosa fare e quando andare, anche per i più avventurosi.

Tuffati nella storia con l’articolo su Sovana terra di Papi, Regine ed invasori.

In Italia c’è sempre da fare!

Iscriviti agli aggiornamenti

Notizie sugli articoli una volta al mese, qualche occasionale invio di notizie speciali e - prometto - niente spam.

Ovviamente il tuo indirizzo non sarà ceduto ad altri per iniziative di marketing.
La mailing list è gestita da MailerLite, il link per cancellarsi è presente in ogni invio

Ti piace l'articolo?

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere