29.6 C
Tollegno
mercoledì, Giugno 29, 2022
apri un blog di viaggi da zero

10 libri (e oltre) per la tua vacanza in India senza parlare di Yoga

India10 libri (e oltre) per la tua vacanza in India senza parlare...

Libri nuovi e datati da leggere prima, durante e dopo un viaggio in India, se non ci vai per un soggiorno di Yoga

Cerchi ispirazione per i libri da leggere prima di partire per l’India? Fare un viaggio in India è un’esperienza unica che per alcuni può significare anche un cambiamento nel modo di pensare.

Quello che fino al giorno prima ti faceva paura, adesso è il tuo sogno!

Quando sono andato in India la prima volta ero impreparato al ciclone di emozioni che questa fantastica destinazione ti trasmette e per questo, col senno di poi, dopo alcuni viaggi, molte letture e tanto interesse, mi sento di caldeggiare un minimo di informazione preventiva.

E allora cosa c’è di meglio di un libro? Ogni volta che viaggio cerco di sceglierne uno che mi aiuti ad ambientarmi ed a conoscere i luoghi che visito.

Qui di seguito vi propongo alcuni dei libri che ho letto che sono ambientati o hanno in qualche modo a che fare con l’India. Alcuni li ho letti recentemente, altri tempo fa, alcuni di questi sono nella coda di lettura perché ne ho sentito parlare da amici o conoscenti.

Ce ne sono altri che ho letto e non mi sono piaciuti, perciò ve li risparmio e mi riprometto di aggiornare l’elenco con le nuove letture interessanti.

Prima di partire comprate qui una guida dell’India del Nord oppure comprate qui una guida dell’India del Sud entrambe della Lonely Planet in Italiano. Ci sono altre guide, ma non altrettanto esaustive.

Leggi anche chi sono i Sadhu indiani e cosa fanno

Questo è un blog di viaggi, le indicazioni presenti negli articoli sono fornite gratuitamente a titolo indicativo e potrebbero essere non aggiornate o incomplete. Prima di acquistare, di prenotare o di partire consultate sempre i siti ufficiali. Alcuni link in questo articolo possono essere sponsorizzati, ovvero, se comprate tramite il link non pagate di più, ma mi viene riconosciuta una commissione. Inserisco i link solo se pertinenti e dopo averli verificati.

Libri per l’India di carta, ebook o audiolibri

Cosa portare durante una vacanza libri cartacei, e-book o altro? Sono un fanatico della carta e a volte compro gli ebook o l’audiolibro, ma mi compro anche il libro cartaceo, solo per amore del libro in se’. Entrare in una libreria per me è come immergersi in un mondo fatato e per certi versi anche cominciare un viaggio. Un viaggio fatto di parole, di sogni e di fantasia che prende vita sugli scaffali, dove le storie delle persone si intrecciano con luoghi lontani e culture differenti.

La dura realtà è che non ho abbastanza tempo per leggere tutti i libri sull’India che vorrei.

In ogni caso, nonostante la mia predilezione per la carta che mi induce spesso a comprare i libri cartacei, di solito quando vado in giro non me li porto. Ed i libri per l’India non fanno eccezione.

Libri sull'India
Libri sull’India

Lettori di e-book

Fino a qualche tempo fa il mio compagno di viaggio è stato il Kindle, del quale ho una bellissima versione Paperwhite, molto utile per leggere al buio o con scarsa luce. Esistono ovviamente anche altri lettori di ebook, ma non li ho mai provati e con Calibre ho potuto gestire anche gli ebook che non sono di Amazon. Se siete fanatici degli e-book potete provare Kindle Unlimited, un servizio che consente di leggere illimitatamente, scegliendo tra più di 1 milione di titoli.

Nella collezione ci sono gialli, romanzi, fantascienza e molto altro. Puoi leggere su qualsiasi dispositivo ed il servizio è gratuito per i primi 30 giorni, dopo costa 9,99 € al mese, non pochissimo, ma il costo di un paio di e-book.

Audiolibri

Poi sono arrivati gli audiolibri. Una volta superata la diffidenza iniziale, a mio avviso l’audiolibro è la soluzione finale. Ascolto il libro quando porto a spasso il cane, vado a fare la spesa, sono seduto sul treno, in attesa dal dottore, mentre vado al lavoro.. sempre!

Per un po’ sono stato abbonato a Audible, che costa 10 euro al mese, ma non sempre riesco a leggere più di un libro al mese e non sempre i contenuti sono quelli che cerco. Così sospendo e riattivo l’abbonamento a seconda delle esigenze.

Ho provato audiolibri di altre case e devo dire che le app lasciano un po’ a desiderare, per contro è possibile acquistare libri singoli, che a volte su Audible non ci sono.

Ma veniamo al dunque, vi racconto le mie preferenze!

Leggi anche Luoghi Sacri dell’Induismo e regole di comportamento

Libri ambientati in India

Shantaram

Shantaram di Gregory David Roberts. Un romanzo epico, le avventure di un giovane ricercato che attraversa mezzo mondo per sfuggire alla giustizia, ma che ha come sfondo l’India e Bombay. Un vero “mattone” per le dimensioni, che si lascia però leggere senza annoiare mai. Mi dilungo un attimo.. Di Shantaram ho ascoltato l’audiolibro edito da Emons Edizioni, a quanto ne so l’unico audiolibro di Shantaram esistente in italiano. Un plauso particolare al narratore, Stefano Fresi, un vero artista, ma l’app per ascoltare l’audiolibro è veramente una vergogna. Quindi se comprate l’audiolibro siate preparati a perdere il segno, a subire blocchi quando si cambia capitolo e altri piccoli inconvenienti. Siete avvisati!

La città della gioia

La Città della Gioia, di Dominique Lapierre. La storia di un medico americano che si trova ad affrontare la dura realtà dell’India, fatta di povertà e di sporcizia negli slum di Calcutta. Un libro che lascia il segno.

Mezzanotte e cinque a Bhopal

Mezzanotte e cinque a Bhopal di Dominque Lapierre. Il 2 dicembre 1984 (a mezzanotte e cinque) una fabbrica esplode causando la morte di migliaia di persone e compromettendo gravemente la salute di molte altre, a causa delle emissioni di gas nocivi. Un libro che vi aprirà gli occhi sul potere del denaro (se ce ne fosse bisogno) e sull’impotenza della povera gente.

Il dio delle piccole cose

Il dio delle piccole cose di Arundhati Roy. Una storia d’amore vista attraverso gli occhi di due bambini, in un Paese, conteso fra tradizione e progresso. Un caso letterario da leggere.

Libri sull'India
Libri sull’India

Un altro giro di giostra

Un altro giro di giostra di Tiziano Terzani. Tiziano non delude mai ed in questo libro ci porta a spasso per l’India anche con aneddoti e leggende. Se dovessi scegliere un libro sceglierei questo.

Siddharta

Siddharta di Herman Hesse. Questo breve romanzo del 1922 è un sempreverde ed è stato recentemente ricoperto dai giovani di tutto il mondo. Chi è Siddharta? È un giovane che cerca il modo di dare un senso compiuto alla propria esistenza. Siddharta vuole fare esperienza e passa dal misticismo alla sensualità, dalla meditazione filosofica alla vita degli affari. E ci lascia un messaggio. E’ un libro che non puoi non avere letto.

Il sari rosso

Il sari rosso di Javier Moro. La storia epica e appassionante di Sonia Gandhi, un’italiana che affronta con coraggio le sfide che la vita le presenta e diventa figlia dell’India. Almeno il cinquanta per cento delle persone che incontrerete in India e alle quali direte di essere italiani vi dirà: “Italiano? Sonia Gandhi!”. Tanto vale conoscere la storia..

Il dio dalla pelle azzurra

Il dio dalla pelle azzurra di Jonah Blank, quasi introvabile nuovo, ma che potete trovare usato, di tanto in tanto anche online. Un viaggio curioso attraverso l’India moderna, sulle tracce di Rama, il dio dalla pelle azzurra. Una narrazione coinvolgente ed aneddoti curiosi. Bello!

L’odore dell’India

L’odore dell’India di Pierpaolo Pasolini. Un diario di viaggio che è divenuto un culto. Non l’ho letto, ma è nella mia wishlist.

Altri libri che non sono romanzi sull’India

L’induismo

L’induismo di Giorgio Renato Franci. Una bella panoramica semplice e ricca di curiosità e dettagli sull’universo dell’Induismo. Utile come primo approccio, ma anche fonte di scoperte per i più esperti. Un libro che consiglio vivamente prima del vostro primo viaggio in India.

Baghavad Gita

Baghavad Gita Un poema di soli settecento versi, uno dei testi fondamentali dell’Induismo che è stato d’ispirazione per infinite generazioni. Io ho ascoltato l’audiolibro. Consigliato se avete un po’ di dimestichezza con l’induismo e da leggere senza pregiudizi.

Guide utili

Potete partire senza una guida naturalistica? Certo che no. Da malato di birdwatching posso consigliarvi Birds of India di Collins, una guida pratica agli uccelli dell’India, molto ben fatto e con ottimi disegni. Non è l’unica ma è la più economica e ben fatta. Non ne ho trovata una in italiano.

Prima di partire comprate qui una guida dell’India del Nord oppure comprate qui una guida dell’India del Sud entrambe della Lonely Planet in Italiano. Ci sono altre guide, ma non altrettanto esaustive.


Per saperne di più sull’India

India, destinazione senza compromessi. Un salto indietro nel tempo in una terra di grande misticità, capace di grandi fasti e di grandi miserie, ma sempre con una propria dignità e con un portamento elegante. Ad ogni passo c’è sempre qualcosa da scoprire, in questa terra capace di grande ospitalità e dove, da viaggiatori, ci si sente sempre accettati.

Prima di tutto il bagaglio: dai un’occhiata a cosa mettere in valigia: la lista da stampare per il viaggio perfetto. Puoi anche stamparla e compilarla offline! Puoi anche provare la nuova lista di viaggio interattiva, veloce e personalizzabile con il tuo stile.

Se ti interessa l’India prima di tutto informati sui luoghi sacri dell’induismo e sulle regole di comportamento. altri argomenti interessanti per avvicinarti a questa fantastica destinazione sono descritti negli articoli chi sono i Sadhu indiani e cosa fannole caste in India e gli Intoccabili Dalitil Festival di Holi e la Festa dei Colori.

Per approfondire la conoscenza sul variegato pantheon indiano leggi la sacra Trimurti e cenni su BrahmaShiva il DistruttoreVishnu ed i suoi Avatara, Ganesha dalla testa di elefante o Surya, il Dio del Sole indiano. Senza dimenticare che il buddhismo è nato in India, un occasione per visitare i luoghi del Buddha a Sarnath.

Se, come me ami le tradizioni fai un salto nel passato dell’India Tribale, e scopri le tribù dell’Orissa, i Kutia Kondh, i Dongria Kondh ed i Bonda, li ho incontrati nei mercati tradizionali e mi hanno affascinato.

Arrivederci presto!

Iscriviti agli aggiornamenti

Notizie sugli articoli una volta al mese, qualche occasionale invio di notizie speciali e - prometto - niente spam.

Ovviamente il tuo indirizzo non sarà ceduto ad altri per iniziative di marketing.
La mailing list è gestita da MailerLite, il link per cancellarsi è presente in ogni invio

Ti piace l'articolo?

Max
Maxhttps://www.massimobasso.com
Massimo Basso le mie passioni sono stare all'aria aperta, viaggiare, scoprire luoghi nuovi, conoscere persone ed abitudini, osservare la Natura e, quando posso, fare qualche bella fotografia. Le foto (se riportano la mia firma) sono mie e non sono riproducibili senza consenso.

Da Leggere